Attenzione ai truffatori che promettono di recuperare bitcoin MTI, dicono i liquidatori

I liquidatori provvisori di Mirror Trading International (MTI) hanno avvertito i membri di evitare di essere truffati una seconda volta.

Diversi membri di MTI sono stati contattati da agenti di un gruppo chiamato Basecoin, con offerte per tracciare e recuperare bitcoin consegnate allo schema bitcoin fallito, che è stato posto in liquidazione provvisoria nel dicembre 2020 dopo non aver onorato le richieste di prelievo dei membri.

Leggere: MTI posta in liquidazione definitiva, tracciati altri 8000 bitcoin

Ai membri di MTI viene chiesto di inviare bitcoin aggiuntivi a questi cosiddetti agenti di recupero.

Dichiara il liquidatore congiunto Riaan van Rooyen: “Abbiamo informazioni che i membri di MTI vengono contattati da persone che pretendono di essere agenti con accesso al database di MTI. Questi agenti affermano falsamente di poter recuperare i bitcoin depositati dai membri in MTI. Questo è chiaramente l’ennesimo tentativo di frodare i membri del MTI. Solo i liquidatori provvisori hanno accesso al database MTI e solo i liquidatori provvisori possono erogare bitcoin recuperati ai membri.

Come Moneyweb in precedenza segnalato, i liquidatori hanno recuperato e venduto 1 281 bitcoin dal broker FX Choice con sede in Belize, generando oltre 1,1 miliardi di rand per la proprietà. Altri circa 8000 bitcoin sono stati rintracciati e sono in procinto di essere recuperati, afferma van Rooyen.

Un investigatore forense coinvolto in MTI riferisce che gli agenti Basecoin stanno esortando i membri di MTI ad aprire un conto con l’exchange di criptovalute Easy Crypto per ricevere bitcoin perso nella truffa MTI. Gli agenti affermano di avere pieno accesso ai portafogli MTI e affermano di essere in grado di effettuare rimborsi ai membri.

MTI è stato dichiarato da Chainalysis come la più grande truffa di bitcoin al mondo nel 2020 e ha coinvolto centinaia di migliaia di membri in tutto il mondo con promesse di rendimenti fino al 10% al mese utilizzando un algoritmo di trading computerizzato. Quando la Financial Sector Conduct Authority (FSCA) ha indagato, non ha trovato alcuna prova di un algoritmo computerizzato, né è stata in grado di trovare alcuna prova di trading di successo. Nell’agosto dello scorso anno ha emesso un avvertimento contro MTI e ha consigliato ai membri del pubblico di chiedere indietro il loro bitcoin.

Leggere:
FSCA indaga su Mirror Trading International (agosto 2020)
L’adesione a MTI potrebbe finire in lacrime (agosto 2020)

Nonostante questo avvertimento, MTI è riuscita a far crescere la sua base associativa da circa 60 000 a circa 280 000 in un periodo di cinque mesi attraverso uno schema di marketing multilivello che ha premiato i membri per ogni nuovo membro introdotto.

Leggere: Uno sguardo dall’interno su come MTI è riuscita a prolungare una straordinaria serie di sconfitte

Van Rooyen ha avvertito i soci di accettare comunicazioni relative a MTI solo dai liquidatori congiunti Qui.

I membri possono presentare le loro richieste Qui.

Lascia un commento