Azioni, futures contrastanti dopo Powell, dati Cina: i mercati si concludono

Le azioni asiatiche sono state contrastanti giovedì mentre i trader hanno digerito i dati che suggeriscono che il rimbalzo della crescita della Cina si sta stabilizzando così come il segnale del presidente della Federal Reserve Jerome Powell che è ancora troppo presto nella ripresa degli Stati Uniti per ridurre gli stimoli.

Le azioni sono diminuite in Giappone mentre i casi di Covid-19 sono aumentati a Tokyo. Hong Kong si è ripresa, aiutata dal settore tecnologico su un rapporto sulla possibile cooperazione tra Alibaba e Tencent I contratti statunitensi hanno oscillato dopo i modesti guadagni di S&P 500 e Nasdaq 100 sulla rassicurazione di Powell sulla politica accomodante e sulla ripetizione che l’alta inflazione probabilmente modererà. I futures europei sono scivolati. I rendimenti dei titoli di stato sono scesi e il dollaro ha tenuto una ritirata.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti di dati di condivisione e di trust unitario, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

In Cina, la crescita economica del secondo trimestre ha rallentato ampiamente in linea con le previsioni, mentre una ripresa dei consumi ha indicato una ripresa più equilibrata. La banca centrale ha rinnovato una parte dei prestiti di politica monetaria a medio termine in scadenza, una mossa che conferma la sua intenzione di mantenere sostanzialmente invariata la politica monetaria. I futures sui titoli di Stato cinesi a 10 anni sono diminuiti.

Il petrolio è sceso sotto i 73 dollari al barile grazie alla creazione di scorte di carburante negli Stati Uniti e a un potenziale accordo OPEC+ per aumentare l’offerta. L’oro era intorno ai massimi da quattro settimane, aiutato dalle preoccupazioni sull’inflazione e dai commenti di Powell sugli stimoli.

La probabile tempistica della Fed per il tapering di 120 miliardi di dollari di acquisti mensili di obbligazioni e la diffusione della variante delta Covid-19 sono tra le variabili chiave per gli investitori con titoli globali vicini ai massimi storici. Un’altra preoccupazione è la possibilità che la ripresa della crescita economica e degli utili societari raggiunga il picco.

“Il presidente del FOMC Jay Powell ha fornito una testimonianza più accomodante del previsto al Congresso”, ha scritto in una nota Kim Mundy, stratega della Commonwealth Bank of Australia. “Continuiamo ad aspettarci che il FOMC annuncerà la sua intenzione di iniziare a ridurre i suoi acquisti di asset nella riunione di settembre e di iniziare a diminuire a ottobre”.

Powell ha anche sottolineato nei commenti al Comitato per i servizi finanziari della Camera che mentre i funzionari si aspettano che l’inflazione elevata sia temporanea, reagirebbero se l’inflazione si rivelasse persistentemente e materialmente al di sopra del loro obiettivo del 2%. Gli ultimi dati hanno mostrato che i prezzi alla produzione statunitensi sono aumentati a giugno, superando le stime, aggiungendo segnali di aumento dei costi alla riapertura dell’economia.

Nel frattempo, gli Stati Uniti hanno affermato di non avere intenzione di rilanciare un dialogo economico regolare con la Cina sospeso sotto l’amministrazione Trump, poiché la tensione tra Pechino e Washington continua a ribollire. In Corea del Sud, il vinto è stato più alto a causa di un’inclinazione da falco da parte della banca centrale, che prevede di normalizzare la politica entro la fine dell’anno.

Ecco alcuni eventi da seguire questa settimana:

  • Venerdì decisione sui tassi di interesse della Banca del Giappone Japan

Queste sono alcune delle principali mosse nei mercati finanziari:

Azioni

  • I contratti S&P 500 hanno perso lo 0,1% alle 7 del mattino a Londra. L’S&P 500 è salito dello 0,1%
  • I contratti Nasdaq 100 hanno aggiunto lo 0,1%. Il Nasdaq 100 sale dello 0,2%
  • L’indice giapponese Topix perde l’1,2%
  • L’indice S&P/ASX 200 australiano perde lo 0,4%
  • L’indice Kospi della Corea del Sud è salito dello 0,5%
  • L’indice Hang Seng di Hong Kong è aumentato dell’1%
  • L’indice cinese Shanghai Composite è aumentato dello 0,9%
  • I future sull’Euro Stoxx 50 sono scesi dello 0,3%

Valute

  • Lo yen giapponese è stato scambiato a 109,84 per dollaro, in rialzo dello 0,1%
  • Lo yuan offshore era a 6,4616 per dollaro
  • L’indice Bloomberg Dollar Spot è rimasto stabile
  • L’euro era a $ 1,1841

Obbligazioni

  • Il rendimento dei Treasury a 10 anni si è attestato all’1,33%, in calo di circa un punto base
  • Il rendimento dei titoli a 10 anni australiani è sceso di cinque punti base all’1,29%

materie prime

  • Il greggio West Texas Intermediate era a 72,50 dollari al barile, in calo dello 0,9%
  • L’oro era a $ 828,17 l’oncia

© 2021 Bloomberg

Lascia un commento