Blocco adattato: gli operatori del settore chiedono chiarezza, sollievo e risposte

Sebbene i ristoranti siano ora liberi di aprire le loro porte al pubblico, i ristoratori affermano di avere ancora alcune riserve.

Questo segue il presidente Cyril Ramaphosa annunciando l’11 luglio l’estensione del lockdown Livello 4 per altre due settimane, con qualche aggiustamento. Ha detto che i ristoranti e i ristoranti possono ora aprire per i sit-in osservando rigidi protocolli sanitari, ma il divieto di vendita di alcolici rimane in vigore.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti di dati di condivisione e di trust unitario, ai nostri articoli premiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Ristoranti e trattorie non possono ospitare più di 50 persone alla volta, mentre i locali più piccoli non possono ospitare più del 50% della loro normale capacità.

‘Non abbastanza’

“Anche se apprezziamo che il presidente Ramaphosa abbia certamente ascoltato le suppliche e le grida dell’industria della ristorazione, riteniamo che non abbiano compreso completamente ciò di cui abbiamo bisogno”, afferma Wendy Alberts, CEO della Restaurants Association of South Africa (Rasa).

Leggere: La politica a porte chiuse del governo provoca dolori inutili

“Mentre esaminiamo le decisioni che sono state prese, non possiamo comprendere chi rappresenti effettivamente l’industria nel NCCC [National Coronavirus Command Council].

“Semplicemente non possiamo pagare i nostri conti sulla limitata capacità di posti a sedere che ci è stata assegnata”, afferma Alberts.

“Non c’è stato assolutamente alcun risarcimento, e se vogliono mantenere le nostre attività chiuse in modo frazionario, devono risarcirci…”

Aggiunge: “L’industria sta annegando nei debiti e semplicemente non sopravviverà al blocco di livello 4 senza il supporto del governo, portando supporto per fermare i pagamenti del debito che alla fine distruggeranno ciò che resta dell’industria della ristorazione in SA”.

Richiesta di prove scientifiche

Alberts dice che Rasa ha chiesto prove scientifiche che delineeranno i confronti tra una farmacia o un supermercato in relazione a un ristorante.

“Noi [follow] tutti i protocolli, abbiamo la ventilazione e noi [have] posti a sedere all’aperto”, dice.

Alberts aggiunge che Rasa ha anche chiesto al governo di consentire al settore di promuovere il concetto di roadhouse.

“Non possiamo continuare con [the] estenuante debilitazione mentale, emotiva e finanziaria [involved in not being] in grado di gestire le nostre attività”.

Rasa ha detto che sta inoltre chiedendo al ministro del Commercio, dell’Industria e della Concorrenza Ebrahim Patel di sospendere tutti i pagamenti degli affitti e dei prestiti bancari.

In una dichiarazione, l’associazione ha affermato che ritiene incostituzionale negare all’industria un’opportunità di lavoro e un’opportunità equa di commerciare al massimo delle sue potenzialità.

“Il governo ha il dovere di supportare il nostro settore, di consultarsi efficacemente con noi e trovare soluzioni che guidino, supportino e in definitiva portino [economic] impatto sul nostro settore”.

Necessità di chiarezza sui pasti all’aperto

Rosemary Anderson, presidente della Federated Hospitality Association of Southern Africa (Fedhasa), afferma che mentre l’associazione è grata che i ristoranti possano aprire, “c’è confusione nell’ultima gazzetta in quanto ha eliminato la dicitura relativa ai numeri all’aperto e si riferisce solo all’interno.

“Quindi, chiediamo chiarimenti al riguardo se è consentito cenare all’aperto e quale numero di clienti è consentito”, afferma Anderson.

Ha aggiunto che è “anche consapevole che molti ristoranti saranno ancora finanziariamente impossibili da aprire mentre non sono autorizzati a servire alcolici”.

Divieto di vendita di alcolici

L’industria dei liquori sta entrando nel suo quarto divieto dall’inizio della pandemia.

Parlando del continuo divieto di alcol, Ramaphosa ha dichiarato: “Sappiamo che le restrizioni sulla vendita di alcol riducono il numero di ricoveri negli ospedali e nei pronto soccorso con traumi correlati all’alcol, come incidenti automobilistici e violenza interpersonale. Ridurre i danni causati dall’alcol libera la capacità tanto necessaria nelle nostre strutture sanitarie per affrontare i casi di Covid-19”.

Tuttavia, i birrifici sudafricani richiedono prove scientifiche dal governo per giustificare il divieto di vendita di alcolici e la Beer Association of South Africa avverte che sfiderà legalmente la decisione poiché si impegna a proteggere i posti di lavoro e i mezzi di sussistenza.

I proprietari di taverne sono solidali con l’industria dei liquori e chiedono ai consigli di amministrazione dei liquori di rinunciare ai canoni annuali per i rivenditori e ai commercianti di poter vendere alcolici per il consumo domestico.

Sollievo necessario

Anderson afferma che c’è un effetto negativo anche sulle attività ricettive e Fedhasa chiede che i fondi del Fondo di assicurazione contro la disoccupazione (Ters) vengano elaborati urgentemente per i dipendenti del settore dell’ospitalità.

“Si tratta di fondi che i dipendenti e i datori di lavoro hanno finanziato direttamente e che meritano di [be] accesso in un momento come questo in cui ai dipendenti e alle imprese è vietato lavorare e gestire le proprie attività”.

Regolazioni di livello 4

Altre modifiche al blocco di livello 4 includono la riapertura di luoghi come palestre e centri fitness. Ramaphosa ha aggiunto che “saranno consentite attività come l’allevamento di bestiame e le aste di selvaggina, fatte salve le condizioni previste dalla normativa”.

Le seguenti regole di blocco di livello 4 rimarranno in vigore fino al 25 luglio:

  • Tutti gli incontri sociali, politici, religiosi e di altro tipo rimangono vietati
  • Il coprifuoco rimane in vigore tra le 21:00 e le 04:00
  • Resta vietata la vendita di alcolici
  • I ristoranti possono aprire per sit-in ma non possono ospitare più di 50 persone
  • L’apertura di palestre e centri fitness è subordinata al rispetto di rigidi protocolli sanitari e,
  • Le scuole rimarranno chiuse fino al 26 luglio.

Ascolta l’intervista di Dudu Ramela con Sandile July of Werksmans Attorneys:

Palesa Mofokeng è una stagista di Moneyweb.

Lascia un commento