Cambiamenti climatici legati a 5 milioni di morti all’anno, mostra un nuovo studio

Le temperature straordinariamente calde e fredde che stanno diventando più comuni con l’accelerazione del cambiamento climatico sono responsabili di 5 milioni di morti a livello globale ogni anno.

Il clima estremo ha rappresentato il 9,4% di tutti i decessi a livello globale tra il 2000 e il 2019, secondo i ricercatori che mercoledì hanno pubblicato il primo studio che collega i cambiamenti delle temperature agli aumenti annuali della mortalità. Sebbene la maggior parte dei decessi sia stata causata dall’esposizione al freddo, è probabile che la tendenza si inverta con il riscaldamento del pianeta, hanno affermato.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di condivisione e unità fiduciaria, i nostri articoli premiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

“A lungo termine, il cambiamento climatico dovrebbe aumentare il carico di mortalità” con l’aumento dei decessi legati al caldo, ha affermato Yuming Guo, uno degli autori del rapporto e professore alla Monash University. Centinaia di persone sono già morte a causa delle ondate di caldo che hanno colpito l’emisfero settentrionale quest’estate.

Gli ultimi due decenni sono stati i più caldi dall’era preindustriale, con i 10 anni più caldi mai registrati durante il periodo. Il riscaldamento globale continua ad accelerare, con il pianeta sulla buona strada per un riscaldamento di circa 3 gradi Celsius al di sopra della media preindustriale, secondo le stime dell’organizzazione no profit Climate Action Tracker. Gli scienziati prevedono che un riscaldamento di oltre 2°C sarebbe catastrofico per la vita sulla Terra.

I ricercatori di Monash in Australia e dell’Università cinese di Shandong hanno stimato che ci sono stati 74 morti in eccesso per temperature anormalmente fredde o calde ogni 100.000 persone. Il documento, pubblicato in La lancetta della salute planetaria, ha analizzato la mortalità in 43 paesi in tutti i continenti. Ha inoltre concluso che le morti legate al freddo sono diminuite dello 0,5% dal 2000 al 2019, mentre le morti legate al caldo sono aumentate dello 0,2%.

L’Europa ha avuto i più alti tassi di mortalità in eccesso per 100.000 persone a causa dell’esposizione al calore, secondo la ricerca. L’Africa subsahariana ha registrato i tassi di mortalità più elevati ogni 100.000 persone a causa dell’esposizione al freddo. Il più grande calo della mortalità netta si è verificato nel sud-est asiatico.

© 2021 Bloomberg

Lascia un commento