Che cosa significa in termini pratici ‘diventare verde’?

CIARAN RYAN: Molte aziende hanno preso in considerazione l’idea di “diventare ecologici”, ma cosa significa? Installare pannelli solari, riciclare l’acqua, passare alle luci a LED? In realtà, significa molto di più, come stiamo per scoprire. Forse significa anche utilizzare fornitori che hanno un approccio simile agli interessi commerciali sostenibili. E, visto che siamo in tema di sostenibilità, cosa significa in termini pratici?

Insieme a noi per discutere di questo c’è Mark Boshoff, responsabile della trasformazione e della sostenibilità di Nedbank. Ciao Mark. Raccontaci solo un po’ del tuo ruolo come responsabile della trasformazione e della sostenibilità in Nedbank e delinea, se vuoi, alcune delle tendenze generali nel finanziamento sostenibile che stiamo vedendo in questo momento.

SEGNALA BOSHOFF: Ciao Ciaran, grazie per avermi ospitato. Il mio ruolo come responsabile della sostenibilità e della trasformazione in banca è – penso di essere un tipo molto fortunato – che riesco a salvare il mondo, se vuoi vederlo in queste linee, attraverso la sostenibilità e le offerte finanziarie che Nedbank offre .

E poi ho anche uno sguardo a come possiamo avvantaggiare i nostri colleghi neri, uomini d’affari neri che vogliono avviare un’attività e far funzionare le proprie attività attraverso il finanziamento dell’empowerment. Quindi, tutto sommato, un portafoglio molto positivo da avere affinché le aziende diventino ecologiche; dipende da dove vuoi iniziare.

Molte aziende forse inizierebbero a procurarsi un consulente che potrebbe esaminare come si realizzano spazi per uffici verdi, progettare l’ufficio verde e costruirlo con varie fonti di materiale e cose in modo che sia fatto in modo sostenibile. Altre aziende non sono così fortunate e devono eventualmente eseguire il retrofit, ed è probabilmente qui che entra in gioco il mio portafoglio in quanto aiutiamo quelle aziende a retrofit – attraverso il finanziamento, ovviamente – i pannelli solari o l’energia rinnovabile o il risparmio idrico, o qualunque altra può essere.

CIARAN RYAN: In seguito a ciò, la sostenibilità negli affari generalmente affronta due categorie principali, l’effetto che il business ha sull’ambiente e l’effetto che il business ha sulla società. Perché è importante e quali sono le offerte di finanza sostenibile di Nedbank a questo proposito?

SEGNALA BOSHOFF: Bene, penso che se si fa un passo indietro e si dà un’occhiata dal punto di vista degli affari in una società, come può un’impresa essere sana e funzionante e sostenibile e praticabile in una società malsana? Penso che i due siano molto interconnessi. La tua attività deve costruire la tua società e la tua società deve supportare la tua attività. Questa è per me la ragione principale per cui bisogna guardare agli obiettivi di sviluppo della sostenibilità così come sono stati progettati dalle Nazioni Unite, perché guardano non solo a salvare il pianeta – se così si vuole chiamare – ma anche a come costruiamo le nostre società e infrastrutture intorno a noi in modo tale che tutti ne traggano beneficio e che sia una società prospera e vitale per tutti.

Cosa sta facendo Nedbank? Nel business banking quello che abbiamo esaminato è come possiamo aiutare i nostri clienti a seguire lo stesso percorso che abbiamo seguito a Nedbank, dove siamo una delle prime banche a diventare carbon neutral e dove abbiamo politiche molto ferme su verde e sostenibilità. Una delle cose che possiamo fare è aiutare i clienti a finanziare l’attrezzatura che stanno esaminando e abbiamo varie opzioni che potrebbero utilizzare.

CIARAN RYAN: Forse puoi solo elaborare un po ‘su questo punto. Hai detto che Nedbank è la prima banca a zero emissioni di carbonio. Che cosa significa?

SEGNALA BOSHOFF: Abbiamo superato i test e gli esercizi molto rigorosi che operavano in quel momento per [discover] la nostra impronta di carbonio, indipendentemente dal fatto che stiamo contribuendo o meno al riscaldamento globale, nonché come ridurre tale impronta di carbonio. Siamo arrivati ​​al punto in cui, attraverso vari esercizi, implementazioni e strutture, potevamo tranquillamente affermare che a quel punto eravamo a emissioni zero.

CIARAN RYAN: Interessante. Ok, le pratiche commerciali sostenibili non sono più un opzione per affari, ma stanno diventando a necessità. E ovviamente questo ha implicazioni finanziarie. Forse solo discutere alcune delle realtà finanziarie per le imprese che percorrono questa strada.

SEGNALA BOSHOFF: Quando abbiamo iniziato su questa strada, Ciaran, era proprio un caso di come abbiamo cercato di aiutare le aziende a ridurre la loro impronta di carbonio, a diventare verdi, a diventare sostenibili e a diventare “auto-efficienti”, se vuoi chiamarlo così. Ma alla fine della giornata, come giustamente dici, le aziende sono lì per fare affari, per avere un risultato positivo.

Diventava sempre più ovvio che c’erano alcune cose che avevano un impatto sulle aziende. Uno di questi nella fase in cui abbiamo sviluppato il prodotto era che le luci si spegnevano con i blackout e la perdita di carico e tutte quelle cose meravigliose che abbiamo attraversato. Ciò ha un impatto diretto sulle aziende. Non possono fare affari, non possono gestire i loro strumenti, non possono gestire i loro punti di attività e non saranno nemmeno in grado di gestire le loro fabbriche.

L’altra cosa che li stava influenzando enormemente era il costo crescente dell’elettricità. Ciò ha avuto un impatto diretto sulla linea di fondo. Non sempre sono stati in grado di trasmetterlo al consumatore, perché il consumatore stava già lottando.

È stato allora che abbiamo iniziato a renderci conto che il nostro prodotto e la nostra offerta di finanziamenti che abbiamo non sono lì solo per prevenire il riscaldamento climatico e tutte quelle cose che vanno con il lato della sostenibilità, ma anche per aiutare le aziende a essere più redditizie in un senso degli affari.

CIARAN RYAN: Penso che molte aziende saranno incoraggiate a sentire che, quando si parla di sostenibilità, non è solo la casella che si spunta nel rapporto annuale, vero? In realtà sta tenendo le luci accese. Questo è ciò che significa sostenibilità: mantenerla in un modo che non sia dannoso per l’ambiente.

Ciò che è interessante notare, che hai appena accennato, è il fatto che ora può essere fatto e può essere finanziato in un modo che abbia senso per gli affari. Possiamo semplicemente proseguire, parlando di alcune delle tendenze di cui si parla attualmente, uffici più ecologici come l’utilizzo di materiali sostenibili nel processo di costruzione – ne hai parlato prima – la riduzione delle emissioni di gas serra e, naturalmente, le energie rinnovabili? fonti di energia per alimentare gli impianti, considerando i problemi che abbiamo con la rete Eskom in questo momento. Quali sono alcune di queste grandi tendenze che le aziende devono affrontare?

SEGNALA BOSHOFF: Nella mia mente, le grandi tendenze che devono affrontare sono come continuare a operare, produrre ciò per cui sono progettati, sostenere il personale per continuare a lavorare in un ambiente favorevole alla salute e alla sicurezza e possibilmente sostituire alcune pratiche commerciali dannose che possono avere. Tutto questo costa denaro e ha un impatto sui profitti.

Ma una delle grandi cose che abbiamo scoperto quando abbiamo iniziato ad analizzare le opzioni di finanziamento che forniamo e così via è che inizialmente pensavamo che sarebbe stato un modo per aiutare i clienti ad andare avanti. Poi ci siamo resi conto che in realtà ha senso per gli affari essere sostenibili, perché tutte queste offerte che puoi acquistare, tutti questi prodotti e implementazioni che puoi fare, in realtà ti aiutano a risparmiare denaro, non solo l’ambiente.

Questa sta diventando una grande tendenza e stiamo vedendo sempre di più che le aziende stanno iniziando a rendersi conto di avere vari stakeholder che stanno iniziando a dire: “Aspetta un momento. Potresti non essere così verde come dici di essere” o “Sei in un ambiente inquinante, non vogliamo più investire su di te, non vogliamo più acquistare da te, non vogliamo più far parte di questo continuo situazione”. Sta diventando sempre più, come dici tu, non negoziabile.

Bisogna cercare di diventare un’azienda più sostenibile che non inquini e che fornisca un beneficio alla società che la circonda oltre alla semplice produzione di un determinato pezzo di attrezzatura o prodotto.

CIARAN RYAN: Mark, qualche ultima considerazione? E forse solo delineare per noi dove pensi che il Sudafrica si troverà in termini di sostenibilità, diciamo, tra cinque anni.

SEGNALA BOSHOFF: Questa è una domanda difficile. Le cose cambiano da un giorno all’altro, come abbiamo visto nel recente passato. Noi in Sud Africa siamo in una posizione molto, molto fortunata con il nostro clima e dove ci troviamo nel mondo. Siamo una grande destinazione turistica. Abbiamo così tante risorse naturali. Non sto parlando di minerali e cose, sto parlando della bellezza naturale che abbiamo intorno a noi. Penso che probabilmente possiamo essere paragonati ai californiani o ai ragazzi di quella natura, dove vedrai persone che vogliono trascorrere del tempo all’aperto, che vogliono che i turisti arrivino sani e salvi e facciano le loro cose in un modo che sia favorevole all’ambiente.

Quindi penso che vedremo questa ondata di terreno – che è già iniziata per diversi motivi, che si tratti di Eskom o di aumenti dei costi o qualunque altra cosa – ora diventerà un imperativo aziendale e le persone lo seguiranno semplicemente perché ha senso. Quindi prevedo un grande futuro per la sostenibilità e per il nostro Paese nel suo insieme.

CIARAN RYAN: Grazie mille. Era Mark Boshoff, capo della trasformazione e della sostenibilità di Nedbank.

Offerto da Nedbank Business Banking.

Moneyweb non sostiene alcun prodotto o servizio pubblicizzato in articoli sponsorizzati sulla nostra piattaforma.

Lascia un commento