Il dibattito attivo vs passivo è finito

I gestori di fondi attivi sostengono che le loro capacità di selezione dei titoli e di allocazione degli asset forniscono loro un vantaggio rispetto ai fondi di monitoraggio dell’indice. In teoria questo può essere vero, ma in realtà pochissimi gestori attivi sovraperformano l’indice in periodi significativi.

Tre quarti dei fondi large cap gestiti attivamente negli Stati Uniti hanno sottoperformato il benchmark S&P 500 su cinque e 10 anni

“Questo è un po’ come la corsa ciclistica del Tour de France. Il corridore che vince la gara assoluta raramente vince tutte le gare a tappe. Lo stesso vale per gli investimenti. Se rimani con fondi di investimento passivi, hai una probabilità molto più alta di salire sul podio vincente in un lasso di tempo ragionevole”, afferma Pierre Cloete, CEO dell’advisor specializzato offshore International Wealth & Prosperity (IWP).

La ricerca mostra che il 70% dei fondi attivi non sopravvive più di cinque anni, mentre alcuni indici risalgono a 100 anni.

In che modo le commissioni influiscono sulla performance del fondo

Una ricerca di Morningstar ha scoperto che è praticamente impossibile prevedere quale fondo supererà un benchmark nel tempo. Ma l’unica cosa che sappiamo è che più basse sono le commissioni, maggiori sono le possibilità di sovraperformance degli investimenti. “Tutto sommato, i fondi del quintile più economico avevano tre volte più probabilità di successo del quintile più costoso”, secondo Morningstar.

Il grafico seguente mostra l’impatto di un ulteriore 1% di commissioni sulla performance degli investimenti dell’indice MSCI World.

L’indice MSCI World ha reso il 154,1% in dollari USA al netto delle commissioni annuali dell’1,5% (questa commissione dell’1,5% è tipica del gestore medio attivo).

Questi rendimenti si confrontano con il 180% in dollari USA per l’indice MSCI World quando vengono addebitate commissioni annuali dello 0,5% (che è più tipico delle commissioni applicate dalla maggior parte dei gestori passivi). Questa è una differenza sostanziale rispetto ai rendimenti totali degli investitori in 10 anni.

Fonte: Morningstar

“I fondi che applicano commissioni più elevate hanno maggiori probabilità di sottoperformare il loro benchmark nel tempo. Il fatto che stiano addebitando commissioni più elevate li costringe ad assumersi maggiori rischi per battere il loro benchmark dichiarato”, afferma Cloete.

I flussi negli Exchange Traded Fund (ETF) statunitensi negli ultimi anni rafforzano l’argomento a favore dei fondi passivi che replicano l’indice. La tendenza è proseguita nel 2021 con afflussi mensili in media di 77 miliardi di dollari, in aumento dell’83% rispetto ai 42 miliardi di dollari mensili del 2020.

Cloete sottolinea che gli afflussi di EFT nel 2020 si sono verificati durante una delle correzioni più brusche nella storia della borsa.

“Quello a cui stiamo assistendo è una massiccia migrazione ai fondi passivi, in particolare in un momento di maggiore rischio. Nell’ultimo anno, la migrazione è passata da attiva a passiva, per il semplice motivo che la storia suggerisce nel tempo che hai molte più possibilità di essere nel quartile vincente se ti attieni passivamente a un basso costo.

Fonte: eft.com

Le commissioni elevate non sono l’unico problema con l’approccio di gestione attiva. I manager attivi hanno lottato con la selezione dei titoli. Ciò è particolarmente evidente se si considera il numero di portafogli che includevano titoli in fallimento come African Bank, Tongaat Hulett e Steinhoff. L’allocazione del capitale tra le varie aree geografiche e classi di attività è un’altra sfida affrontata dai gestori attivi, afferma Cloete.

Gli investimenti passivi non si limitano esclusivamente ai mercati azionari globali.

“Una volta valutati gli obiettivi e il profilo di rischio di un cliente, i nostri specialisti di investimento sviluppano soluzioni passive su misura che utilizzano ETF a basso costo che forniscono esposizione ad azioni, obbligazioni e materie prime globali”, afferma Cloete.

Per vedere come IWP può aiutarti a costruire la tua ricchezza globale, vai a iwpsa.com.

Offerto da International Wealth & Prosperity (IWP).

Moneyweb non sostiene alcun prodotto o servizio pubblicizzato in articoli sponsorizzati sulla nostra piattaforma.

Lascia un commento