Il gruppo Hudaco sta volando – Moneyweb

L’interim di Hudaco risultati a fine maggio 2021 sembrano spettacolari se confrontati con i numeri del periodo precedente, ma quelli erano impantanati in un duro blocco, creando un’immagine distorta.

I suoi risultati intermedi per l’anno finanziario 2019 sono molto più comparativi come un periodo di scambio “normale”.

Rispetto ai risultati semestrali del 2019, i ricavi di Hudaco sono cresciuti del 6,5%; i margini si sono ampliati, vedendo il profitto lordo aumentare del 9%; la leva operativa è aumentata, determinando un aumento dei profitti operativi del 20%.

L’utile per azione comparabile (EPS) è balzato del 32% dalla prima metà del 2019.

In altre parole, il gruppo Hudaco è volare.

Non solo la crescita dei profitti del gruppo è incoraggiante, ma la struttura operativa snella ha visto questa crescita influenzare i suoi profitti.

Hudaco è un fornitore diversificato di prodotti di consumo automobilistici, industriali ed elettronici in tutto il Sudafrica e l’Africa meridionale. Sotto questo aspetto, il gruppo non è solo una mid cap di lunga durata e di buona qualità, ma è anche un ottimo punto di riferimento per aspetti più ampi dell’economia di SA Inc, ovvero i servizi.

Leggere: Esportazioni record di componenti per auto SA nel 2020 nonostante Covid-19

L’azienda ha registrato una forte ripresa nei settori minerario, automobilistico e manifatturiero nazionale.

In buona salute, il management sottolinea che le entrate sono state guidate dalla crescita del volume rispetto alla crescita dei prezzi (come importatore, un rand in rafforzamento vede una diminuzione dei prezzi).

Questo forse fa eco ai forti risultati dell’indagine sulla produzione Absa del secondo trimestre 2021, che mostrano un aumento fiducia interna, aggiungendo un altro punto dati alla storia di ripristino.

SA Inc si sta riprendendo? Le cose non sono mai così semplici…

Al di là della terza ondata di Covid-19, la direzione evidenzia i principali problemi in Sud Africa come la riduzione del carico, i porti inefficienti (Hudaco fa riferimento specificamente all’autorità portuale di Durban come “inutile”) e le infrastrutture municipali fatiscenti.

A livello globale, il gruppo ritiene che le interruzioni della catena di approvvigionamento, i problemi di spedizione e la carenza di parti e chip abbiano un impatto negativo sui rapporti e sui periodi di negoziazione correnti.

È interessante notare che la gestione nota che la carenza di parti ha spostato il potere di determinazione dei prezzi verso i fornitori che hanno le parti e, in una certa misura, l’espansione dei margini lordi del gruppo (dal 36% nella prima metà del 2019 al 36,9% nella prima metà del 2021) potrebbe essere attribuito a questo.

Inventario

Il gruppo ha attualmente un inventario di 3,1 mesi ai suoi piani (sebbene noti che preferirebbe un valore più vicino a 3,5 mesi), il che lo imposta bene per il periodo corrente.

Guardando al futuro, il management di Hudaco è “cautamente ottimista”. È probabile che il gruppo continui questo forte ritmo di corsa, sebbene la direzione veda la terza ondata della pandemia e i problemi della catena di approvvigionamento come rischi chiave.

Il secondo semestre del gruppo è tipicamente stagionalmente più forte del primo semestre, ma “tipico” non è il mondo che userei per descrivere come il mondo sta attualmente operando.

La domanda globale è rimbalzata molto più velocemente di quanto previsto dalle catene di approvvigionamento.

Insieme al caos del mercato logistico e alle dinamiche di Covid/lockdown, ci sono strane carenze in una vasta gamma di articoli.

Ogni team di gestione con cui parlo sta ordinando Di più scorte di quelle di cui hanno bisogno (inclusa Hudaco), aggravando così la carenza di approvvigionamento e mettendo a dura prova le catene di approvvigionamento.

Leggere: Le tariffe di spedizione delle materie prime sono in aumento

Questo è probabilmente un argomento per un’altra volta, ma si aggiunge all’affermazione che il potere dei prezzi si è fortemente spostato verso quelli che hanno offerta, che sospetto diventerà un tema ricorrente nei mesi a venire.

Complessivamente, tuttavia, il rimbalzo dei settori manifatturiero, automobilistico e minerario nazionale e il potere di determinazione dei prezzi in aumento da 3,1 mesi di scorte disponibili di Hudaco, dovrebbero tradursi in una seconda metà forte per un titolo che viene scambiato a 12 mesi con un ritardo di 8,64. x rapporto prezzo/utili (per EPS comparabile).

Forse ancora più importante, Hudaco serve per evidenziare la qualità, la resilienza e – oserei dire! – Greenshoot negli sportelli industriali off-the-radar di SA Inc.

Ascolta l’intervista del podcast MoneywebNOW di Keith McLachlan con il CEO di Mustek David Kan (o leggi la trascrizione Qui):

Keith McLachlan è responsabile degli investimenti presso Integral Asset Management.

* Integral Asset Management può detenere Hudaco Industries in alcuni portafogli.

Lascia un commento