Il presidente di Haiti Jovenel Moise assassinato in casa, riferisce AP

Il presidente haitiano Jovenel Moise è stato assassinato nella sua casa da un gruppo di persone non identificate nella capitale Port-Au-Prince, ha riferito l’Associated Press, citando una dichiarazione del primo ministro ad interim del paese.

La first lady Martine Moise è rimasta ferita ed è in ospedale, ha aggiunto.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti di dati di condivisione e di trust unitario, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

La polizia nazionale di Haiti e altre autorità stanno lavorando per mantenere l’ordine, secondo quanto riferito da AP il premier ad interim Claude Joseph. La società di pubbliche relazioni di New York che rappresenta il governo di Haiti ha riconosciuto “la terribile notizia” e ha affermato che è imminente una dichiarazione formale.

Haiti, una delle nazioni più povere delle Americhe, lotta da decenni per la stabilità politica. La sua vicinanza agli Stati Uniti rende il suo caos prolungato una prova per il presidente Joe Biden.

Jovenel Moise, presidente di Haiti. Immagine: Bloomberg

Oltre alla pandemia e a un’economia vacillante, Haiti affronta una lotta per il potere costituzionale derivante da un’elezione caotica che ha visto Moise giurare solo in 15 mesi dopo un voto al primo turno. Di conseguenza, aveva affermato che il suo mandato di cinque anni sarebbe scaduto fino a febbraio 2022, mentre l’opposizione ha affermato che il suo mandato è terminato lo scorso febbraio.

Moise aveva governato per decreto dal gennaio 2020, quando le legislature sono scadute senza che si tenesse elezioni. L’opposizione aveva detto che stava accumulando potere illegalmente e emanando leggi in violazione della costituzione. Moise ha risposto alle affermazioni dicendo che “non era un dittatore”.

© 2021 Bloomberg

Lascia un commento