Il rally delle proprietà quotate in SA continua nonostante il blocco di livello 4

Il fondo di investimento immobiliare sudafricano (Reit) o ​​il settore immobiliare quotato sta continuando il suo rally 2021 ed è ora in crescita di circa il 23% dall’inizio dell’anno.

Questo nonostante le più severe restrizioni di blocco di livello 4 che erano annunciato dal presidente Cyril Ramaphosa il 28 giugno e sono in vigore per un periodo di due settimane fino all’11 luglio per cercare di frenare la terza ondata di Covid-19.

Le restrizioni in vigore includono il coprifuoco dalle 21:00 alle 4:00, il divieto di vendita di alcolici, il divieto di cenare nei ristoranti e il divieto di eventi e raduni, tra le altre regole. Le restrizioni più severe stanno avendo un impatto su ristoranti e luoghi di intrattenimento (compresi quelli comunitari e centri commerciali super-regionali), rivenditori di liquori, hotel, cinema e compagnie aeree.

Leggere:

Ma i principali proprietari di centri commerciali come Hyprop, Liberty Two Degrees, Growthpoint, Redefine e Resilient non hanno visto i prezzi delle azioni precipitare come l’anno scorso.

Il settore immobiliare quotato è crollato di circa il 35% nel 2020 (in una prospettiva di rendimento totale) a causa dei blocchi e delle ricadute finanziarie della pandemia. Ma il settore ha registrato una ripresa piuttosto forte quest’anno.

In questo episodio di La struttura Pod Property, parlo con Craig Smith, capo della ricerca presso Anchor Stockbrokers, delle prestazioni dei Reit quotati al JSE, soprattutto perché l’incertezza sulla pandemia di Covid-19 continua.

Di seguito sono riportati i punti salienti di alcuni dei commenti fatti da Smith. Ascolta il podcast completo nel link sopra o scaricalo da iono, Spotify o Apple Podcasts.

* Smith è stato intervistato lunedì (5 luglio) quando il South African Property Index (Sapy) era aumentato di poco più del 19%. Il Sapy si è ulteriormente rafforzato questa settimana ed è ora in rialzo del 23% da inizio anno.

“L’anno scorso il settore è stato sottoposto a forti pressioni: dal punto di vista del rendimento totale, siamo scesi del 35% per l’anno. Ciò è avvenuto poco dopo un sostanziale ripristino nel settore immobiliare quotato nel 2018, quando anche il settore ha registrato un rendimento totale negativo di circa il 25%. Quindi, sono stati due anni abbastanza duri per il settore immobiliare quotato in borsa”.

“Penso che si potrebbe, col senno di poi, forse commentare che c’è stata una reazione eccessiva iniziale al prezzo delle azioni [falls] all’inizio dei lockdown [last year] …

“Con il [current] Il blocco di livello 4, chiaramente non è affatto restrittivo come il rigido blocco che abbiamo sperimentato tra, ad esempio, aprile e giugno del 2020, in cui molte industrie non sono state in grado di operare o continuare a operare”.

Craig Smith, capo della ricerca presso Anchor Stockbrokers. Immagine: fornita

“Il grande impatto, come sottolinei, è ovviamente sul settore dell’intrattenimento – ovvero cinema, ristoranti e poi il settore del tempo libero – che è stato nuovamente sottoposto a una pressione significativa a causa delle restrizioni di Livello 4”.

“Il mercato secondo me è chiaramente più preparato ad affrontare la situazione e come adattarsi ai diversi livelli di blocco e ai livelli adeguati”.

“Penso che anche la differenza, guardando avanti ora, sia che mentre il lancio del vaccino in SA potrebbe non essere ancora a un livello ottimale, il punto è che c’è effettivamente un vaccino disponibile, e c’è anche un percorso molto probabile per uscire dal pandemia.”

“L’economia ha sorpreso molti partecipanti al mercato – ovviamente c’è stato un danno enorme ed è stato estremamente impegnativo. Ma ci sono prove che l’economia è stata più resiliente di quanto molti si aspettassero”.

Smith ha indicato le “buone fortune” dello spazio agricolo e anche del settore minerario.

“A che punto siamo oggi rispetto a 12 mesi fa, molte delle società immobiliari hanno effettivamente intrapreso iniziative per migliorare la loro posizione di liquidità, rafforzare i loro bilanci e ridurre i loro LTV”.

“È difficile quantificare il potenziale impatto potential [of the current lockdown]. Dipenderà molto dalla durata e dal livello dei blocchi. La restrizione sui ristoranti, l’intrattenimento e le industrie del tempo libero può essere molto materiale se il blocco viene esteso materialmente oltre il periodo iniziale di due settimane”.

Leggere:

“Tenendo presente molte di quelle società immobiliari che sono tutte focalizzate sul settore retail, sono stati gli sportelli che sono stati i più colpiti, sicuramente per la maggior parte dello scorso anno. C’è stata una ripresa abbastanza forte per così dire, orientata verso quelle società immobiliari con quel tipo di esposizione”.

“Solo parlando separatamente al settore retail… sempre più aziende corporate [will] adottare e perseguire una forma di lavoro ibrido nel futuro, che probabilmente cambierà ulteriormente le dinamiche della domanda e dell’offerta nel settore specifico degli uffici”.

“Ciò che ci è anche diventato un po’ più chiaro è che il settore bancario ha sicuramente fatto la sua parte. Penso che abbia svolto un ruolo cruciale in termini di continuare a fornire liquidità al settore e fornire quel tipo di calma negli ultimi 12-15 mesi, che ha portato a un certo grado di stabilità”.

Smith ha anche riconosciuto il lavoro svolto dal Property Sector Group, in termini di canoni di locazione offerti agli inquilini.

“Penso che non possa essere sottovalutato o sottovalutato in termini di collaborazione collaborativa come settore e anche interfacciandosi, ad esempio, con altri settori come il settore della vendita al dettaglio. Penso che siano stati tutti ingredienti cruciali”.

Ascolta (o leggi la trascrizione): Oltre 3 miliardi di rand in aiuti per l’affitto di Covid-19 dai proprietari di SA Reit

“Certamente non siamo ancora fuori dai guai e questa terza ondata si sta rivelando, da un punto di vista umano, devastante; e certamente in termini di quei settori specifici che ovviamente hanno un impatto enorme anche lì”.

Quindi quali contatori di proprietà sono stati i migliori?

“Parlando alla fine di giugno, abbiamo visto artisti del calibro di Dipula B, Texton, Arrowhead B, Emira, Vukile: quelli sono stati i migliori interpreti dell’anno fino ad oggi.”

“Nel caso di Emira, Arrowhead e Dipula, ovviamente, c’è stata anche una potenziale attività di azione aziendale intorno a quei nomi”.

“Se guardi ad alcuni dei tuoi peggiori risultati da inizio anno, quelli includono artisti del calibro di Rebosis A, Fortress B e Balwin Properties [not a Reit].”

Continuerà il rally del settore immobiliare quotato?

“È sicuramente molto probabile che il settore immobiliare quotato chiuda l’anno in positivo, visto che è già vicino al 20% da inizio anno”.

“Tornando al nostro caso di base all’inizio dell’anno, stavamo stimando i rendimenti totali per l’intero anno tra il 10% e il 15% per il 2021. Quindi già da inizio anno il settore ha sovraperformato rispetto alle nostre aspettative. “

“Il nostro caso rialzista, che all’inizio dell’anno prevedevamo un rendimento totale dal 27% al 28%, suppongo mentre ci muoviamo nel corso dell’anno, è diventato quasi più del nostro caso base man mano che ci siamo spostati attraverso l’anno.

“Ma mi piacerebbe [extend a] avverte che c’è ovviamente ancora un alto grado di incertezza, dati i fattori che ho menzionato riguardo al ritmo e all’efficacia del lancio del vaccino, e così via.

Lascia un commento