Il saccheggio SA si attenua in luoghi come previsto più truppe troops

Una settimana di violenze, incendi dolosi e saccheggi che ha travolto il Sud Africa ha iniziato lentamente a diminuire giovedì mentre diversi distretti scossi dal caos erano tranquilli davanti a un’ondata prevista di soldati per le strade.

Sacche di saccheggio sono continuate nella città portuale orientale di Durban.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti di dati di condivisione e di trust unitario, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Un giornalista della Reuters ha visto la folla nel quartiere Mobeni di Durban che trasportava carrelli carichi di farina di mais e altri generi di prima necessità saccheggiati. Alcuni pick-up carichi: uno di questi camion ha dovuto essere abbandonato perché aveva esaurito il carburante. I distributori di benzina hanno chiuso in tutta la città a causa dei disordini.

I tassisti hanno bloccato alcune strade per cercare di prevenire ulteriori saccheggi.

Le rivolte sono iniziate inizialmente con l’incarcerazione dell’ex presidente Jacob Zuma la scorsa settimana dopo che non si è presentato a un’inchiesta sulla corruzione. Ma sono rapidamente degenerati in saccheggi e distruzioni, spinti da una rabbia diffusa per le difficoltà e le disuguaglianze che quasi tre decenni di democrazia dalla fine dell’apartheid non sono riusciti ad affrontare.

Sud AfricaIl ministro della Difesa ha detto mercoledì che prevede di schierare fino a 25.000 soldati nelle due province dove le forze di sicurezza stanno lottando per sedare giorni di saccheggi, incendi dolosi e violenze.

I soldati erano attesi nei punti caldi delle province di KwaZulu-Natal e Gauteng, dove polizia ed esercito stanno combattendo da giorni il disordine. Le autorità dicono che 5.000 soldati sono già in strada da mercoledì, il doppio del numero originariamente previsto. Non era chiaro quando sarebbe arrivato il resto.

Più di 70 persone sono state uccise nei disordini, i peggiori nel sud Africa per anni, e centinaia di aziende sono naufragate. Le forze di sicurezza hanno arrestato almeno 1.350 persone.

Centri commerciali e magazzini sono stati saccheggiati o dati alle fiamme in diverse città, principalmente nella casa di Zuma nella provincia di KwaZulu-Natal, in particolare Durban, e nel centro finanziario ed economico di Johannesburg e nella circostante provincia di Gauteng.

Nel sud AfricaGiovedì, la più grande cittadina di Soweto, fuori Johannesburg, le strade erano tranquille e i negozianti stavano attraversando i resti dei loro negozi, ha detto un giornalista di Reuters.

Nel quartiere centrale degli affari di Johannesburg e nella cittadina di Alexandra, entrambi duramente colpiti dalla violenza, le strade erano calme.

Lascia un commento