Il sistema dei punti di demerito Aarto sarà implementato solo a luglio 2022

Il sistema di demerito dei punti e i programmi di riabilitazione dei conducenti della legge sull’aggiudicazione amministrativa dei reati stradali (Aarto) saranno introdotti solo dal 1 luglio 2022, un anno dopo il previsto.

Ciò è stato confermato giovedì dal ministro dei trasporti Fikile Mbalula, che ha affermato che Aarto sarà implementato in fasi dal 1 luglio di quest’anno.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di share e unit trust, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Mbalula ha affermato che quando sarà stata raggiunta la pietra miliare dell’introduzione del sistema di punti di demerito e dei programmi di riabilitazione dei conducenti, non ci saranno scuse tra gli utenti della strada per non comprendere le implicazioni e le conseguenze del processo di Aarto.

Sistema a punti

Ha detto che l’Allegato 3 del Regolamento Aarto fornirà un elenco completo dei punti di demerito assegnati per ogni reato identificato, con il livello soglia dei punti di demerito a 15 punti.

“Al superamento della soglia, la patente viene sospesa per un periodo di tre mesi per ogni punto di superamento della soglia. La riduzione è di un punto ogni tre mesi in cui un automobilista rimane esente da violazioni.

“Considerato l’impatto significativo che il sistema di demerito dei punti avrà sul pubblico, è fondamentale intensificare le campagne di sensibilizzazione ed educazione intensiva per garantire che ogni utente della strada nel paese comprenda le implicazioni della sospensione e della cancellazione delle patenti a causa di non -comportamento conforme al codice della strada.

“Aarto è stato introdotto per salvare vite umane e se sei conforme a tutte le leggi sulla circolazione stradale non hai nulla di cui preoccuparti”, ha detto.

Reazione

L’Automobile Association (AA) ha affermato di essere lieta che il governo abbia ascoltato le chiamate per chiarire le questioni relative all’attuazione di Aarto, ma ha sottolineato che non può verificarsi alcuna implementazione significativa del sistema fino a quando non saranno promulgate le norme del sistema.

“Naturalmente l’implementazione pianificata di Aarto non avverrà oggi [Thursday] come precedentemente comunicato”, ha affermato.

“Il ministro ha notato diversi motivi per questo, tra cui la sospensione dei dirigenti della RTIA [Road Traffic Infringement Agency] per cattiva amministrazione – inclusa quella del suo Registrar e CEO Japh Chuwe – e l’impatto di Covid-19.

“La comunicazione di oggi, tuttavia, avrebbe dovuto essere fatta settimane fa, poiché molte persone credevano che sarebbe entrata in vigore oggi”, ha affermato l’AA.

“Nonostante ciò, abbiamo almeno una tabella di marcia migliore per il futuro, ma gran parte di ciò si basa sulla finalizzazione dei regolamenti”.

L’Organizzazione Undoing Tax Abuse (Outa) ha affermato che le autorità dei trasporti hanno confermato ciò che Outa sapeva da mesi: che le autorità dei trasporti non sono pronte ad attuare Aarto.

“Dopo varie promesse… [that] il sistema di demerito di Aarto partirebbe oggi, ora è stato rinviato a luglio 2022, poiché le autorità devono ancora predisporre l’infrastruttura per gestirlo”, ha affermato.

Outa ha affermato che ora sembra probabile che la sua sfida legale alla costituzionalità di Aarto sarà ascoltata prima che la legge Aarto modificata entri in vigore, con la sfida di Outa fissata per l’udienza a ottobre.

Implementazione graduale

Mbalula ha riassunto l’approccio graduale al piano di implementazione nazionale di Aarto come segue.

  • Istituzione di sette punti di servizio;

  • Consentire al sistema di informazione sul traffico dell’amministrazione nazionale (NaTIS) di riscuotere i pagamenti Aarto presso gli agenti di riscossione;

  • Consentire l’elaborazione di opzioni elettive nelle agenzie di infrazione e nei punti vendita; e

  • Campagne di comunicazione e sensibilizzazione.

  • In linea di 67 Comuni locali e metropolitani proclamati per il roll-out di Aarto;

  • Istituzione di più di 18 punti di servizio;

  • Processo di aggiudicazione in corso in tutte le province; e

  • La Corte d’Appello entra in piena operatività.

  • Sistema di Demerito Punti (PDS) in arrivo;

  • Entrata in vigore del programma di riabilitazione; e

  • Istituzione di 20 chioschi self-service Aarto.

Mbalula ha affermato che Aarto è un sistema obiettivo ed equo per identificare i conducenti spericolati e che i trasgressori della legge possono essere rimossi dall’ovile della guida.

Servizio di documenti

Ha affermato che sanzioni comuni sono state introdotte allo stesso modo per tutte le violazioni del codice stradale in tutto il paese e avranno gli stessi valori penali mentre il servizio elettronico inizierà sul serio, il che significa che le forze dell’ordine possono essere efficacemente supportate dalla tecnologia, con i documenti di servizio effettuati con mezzi elettronici come la posta elettronica.

Tuttavia, Mbalula ha anche indicato che l’ufficio postale della SA è responsabile dell’invio di tutte le comunicazioni ai sensi della legge Aarto.

Leggere: Aarto colpirà gli inadempienti dei pedaggi elettronici

“Andando avanti, il lancio di Aarto garantisce che i trasgressori non debbano gravare i tribunali con alcune di queste violazioni”, ha affermato.

Programma di riabilitazione

Mbalula ha affermato che i trasgressori abituali a cui è stata revocata la patente potranno frequentare i programmi di riabilitazione prima di essere ammessi nuovamente all’ovile.

“Questo dimostra che l’Aarto non riguarda solo la punizione, ma ha l’intenzione di garantire la conformità e il cambiamento del comportamento degli utenti della strada”, ha affermato.

Città del Capo non a bordo

L’amministratore delegato di Outa Wayne Duvenage ha affermato che il problema più grande che incombe per Aarto è che la città di Cape Town ha chiarito che non sta partecipando e che la sfiderà – e che più città e paesi probabilmente si uniranno a questo.

Leggere: Città del Capo per combattere Aarto

L’assessore JP Smith, membro del comitato del sindaco per la sicurezza e la sicurezza presso la città di Cape Town, ha dichiarato a Moneyweb il mese scorso che la città sta “considerando le sue opzioni per contestare l’attuazione della legislazione Aarto perché sembra in conflitto con il mandato del governo locale in materia di traffico e parcheggio”.

Duvenage ha affermato che la legge è molto chiara sul diritto dei comuni alle entrate delle multe stradali e alla gestione dei propri sistemi.

“Cosa faranno quando la città di Cape Town dirà che non stiamo inserendo le nostre multe nel tuo sistema come vuoi perché non dobbiamo partecipare al tuo programma?

“Se i tribunali stabiliscono che la città di Città del Capo non può essere costretta a far parte del sistema, allora Aarto è morto nell’acqua”.

Lascia un commento