Il Sudafrica raggiunge un nuovo record con 26.000 casi giornalieri di Covid-19

Il Sudafrica ha registrato sabato un record di 26.000 nuovi casi di Covid-19, il suo secondo record da record in altrettanti giorni, mentre una terza ondata dilagante di infezioni ha attraversato una popolazione in gran parte non vaccinata.

L’aumento dilagante delle infezioni nella nazione più industrializzata dell’Africa ha portato i servizi sanitari al punto di rottura, con ospedali senza letti e medici per presidiarli, e ha costretto il governo a imporre restrizioni parziali di blocco.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di share e unit trust, ai nostri articoli premiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Il Sudafrica ha registrato finora oltre 2 milioni di casi e 61.500 decessi durante la pandemia, secondo i dati del Dipartimento della Salute, mentre 3,3 milioni di persone sono state vaccinate, circa il 5% della popolazione.

Il basso tasso di vaccinazione è il risultato di un misto di sfortuna e insuccessi burocratici. Il governo ha dovuto distruggere 2 milioni di dosi di vaccino Johnson & Johnson contaminate all’inizio di quest’anno, mentre gli sforzi per sostituirle si sono scontrati con i colli di bottiglia della fornitura globale.

Il presidente Cyril Ramaphosa ha criticato quello che ha chiamato “apartheid vaccinale” globale, con i paesi ricchi con abbondanti scorte di vaccini che li accumulano mentre i paesi più poveri aspettano.

Per affrontare questo problema, sabato il Sudafrica ha approvato il vaccino cinese Sinovac contro Covid-19, poiché emergono prove crescenti della sua efficacia.

Lascia un commento