Impatto del saccheggio e dell’incendio ridotto per i grandi rivenditori

SIMONE MARRONE: Sto chattando ora con Chantal Marx, capo della ricerca presso FNB Wealth and Investment. Chantal, apprezzo il tuo orario mattutino. Stiamo vedendo aggiornamenti dalla maggior parte dei titoli quotati in termini di impatto dei disordini e dei saccheggi della scorsa settimana, della violenza, degli incendi e così via. La mia sensazione è che sicuramente nello spazio di vendita al dettaglio ci siano stati degli impatti, ma sembra che saranno operativi abbastanza rapidamente. Non avrà un impatto materiale sulle vendite e forse sulla redditività.

Leggere:
Pick n Pay: 136 negozi sono stati saccheggiati, danneggiati
Oltre 200 negozi del gruppo Shoprite saccheggiati nei disordini della scorsa settimana
La scala della distruzione

CHANTAL MARX: Sì. Finora, lontano dai principali rivenditori, abbiamo avuto un impatto su 1 692 negozi. Sembra molto, ma nel contesto dello spazio commerciale elencato, è circa l’8% dell’impronta totale SA e il 6% della loro impronta globale, quindi per loro è piuttosto piccola. In primo luogo, negli ultimi giorni di negoziazione, penso che avremo probabilmente l’impatto maggiore, ma nella maggior parte dei casi è solo da una settimana a due settimane. Penso che ci saranno alcuni dei più grandi droghieri più colpiti, solo perché alcuni dei centri commerciali in cui operano e i centri commerciali in cui operano rimangono chiusi.

Ma … considera che la maggior parte di quel titolo sarà coperto dagli assicuratori – meno male che Sasria. Non li conoscevo una settimana fa, ora voglio conoscerli per sempre. La maggior parte di quello stock perso sarà coperto. E anche nel caso in cui si siano verificati danni ai centri di distribuzione, la maggior parte di queste aziende ha in atto piani alternativi e piani di continuità operativa e può finalmente utilizzarli.

Quindi sembra che non sarà così grande e potrebbe anche non avere un impatto sui dividendi alla fine della giornata.

SIMONE MARRONE: Penso che fosse Pick n Pay che riforniva alcuni dei loro negozi KZN dai centri di distribuzione di Gauteng. Abbiamo i migliori rivenditori in Sud Africa. Lo facciamo assolutamente. E in un certo senso, lo hanno dimostrato dal punto di vista logistico. Prendo il tuo punto in termini di gestione della crisi, e finora lo stanno gestendo abbastanza bene, tutto considerato.

CHANTAL MARX: Sì. Una delle cose davvero interessanti che ho visto ieri nelle notizie è stata che durante il Covid-19 con il duro blocco Shoprite ha effettivamente sviluppato questo modello di contenitore USave, dove potevano avvicinare USave alle persone. In realtà ha funzionato abbastanza bene in questo caso, in cui alcuni di questi negozi sono chiusi e potrebbero rimanere chiusi più a lungo del previsto. Possono passare attraverso un container o un camion e continuare a servire quelle comunità e, naturalmente, non stanno perdendo fatturato.

SIMONE MARRONE: Sì, non stanno perdendo turnover. L’altra storia che è uscita ieri… conferma del sig. Price che acquista Yuppiechef. Non è un grosso problema nella vita del signor Price, ma ho usato Yuppiechef. Mi piace molto la piattaforma. Ha senso per un accordo. Suppongo che sia solo il signor Price a fare un balzo per aumentare la loro gamma di prodotti più di nicchia e di fascia alta.

CHANTAL MARX: Sì. Mr Price ha fatto parecchie acquisizioni imbullonate. Quindi, nel segmento di valore che compete con Pep e Ackermans e Jet hanno acquisito Power Fashion. Questa è una specie di acquisizione di fascia alta e imbullonata, che si concentra maggiormente, ovviamente, sugli articoli per la casa. Questa è anche un’area del mercato che sta crescendo abbastanza rapidamente insieme a vernici, hardware e cose fai-da-te, solo perché le persone ora stanno preparando le loro case per essere lì un po’ di più. In un mondo post-Covid, vedremo molte più persone lavorare da casa e stare in casa. Poi vuoi quel bel bollitore, e vuoi quel bel frullatore perché sei bloccato lì tutto il giorno.

SIMONE MARRONE: Sì. Sono bloccato a casa tutto il giorno, tutti i giorni. Chantal Marx, capo della ricerca presso FNB Wealth and Investment, apprezzo la mattina presto.

Ascolta il podcast completo di MoneywebNOW di mercoledì Qui.

Lascia un commento