La nostra trappola per bias di conferma cablata – Moneyweb

SIMONE MARRONE: Sto chattando ora con la dottoressa Gizelle Willows, la fondatrice di Nudging Financial Behaviour. Uno dei miei argomenti preferiti è come funziona il nostro cervello, i pregiudizi cognitivi, il comportamento finanza. Gizelle, buongiorno, apprezzo il tuo orario mattutino. In un recente post sul blog, dici di non discutere con un vegano, il che suona allarmante. Ma sinceramente, quello di cui stai parlando qui è quel pregiudizio di conferma, qualcosa che voglio dire è probabilmente intrinsecamente cablato in noi. In sostanza. In sostanza, cerchiamo informazioni che supporteranno la nostra visione esistente. In altre parole, non siamo analitici e critici. Vogliamo solo il conforto del nostro punto di vista, qualunque esso sia, essere sostenuto e sostenuto.

GIZELLE SALICI: Si assolutamente. E lo facciamo senza nemmeno sapere che lo stai facendo. Non è necessariamente una cosa intenzionale. È solo che le cose sono comode per noi e pensiamo in un sistema di credenze. E se c’è qualcosa che conferma quel sistema di credenze, è facile per noi elaborare mentalmente, al contrario di cose che dicono la cosa opposta.

Dici che non puoi discutere con un vegano, ma fondamentalmente, non possiamo davvero discutere con nessuno che ha una dieta alimentare particolare in cui crede, perché è quello in cui credono. E scoprirai, se prendiamo il vegano come esempio, se vedono qualche informazione che dice, forse, che i latticini hanno nutrienti essenziali, probabilmente scorreranno su di esso. Considerando che, se vedono qualcosa su come la carne rossa provoca malattie cardiache, probabilmente lo leggeranno, probabilmente lo condivideranno, probabilmente lo diffonderanno con altre persone che hanno convinzioni simili.

Questa è una cosa che facciamo in modo molto naturale. Ma quello che succede è che tendiamo a restringere quel tipo di campo di informazioni che ci arriva e che può potenzialmente mettere in discussione il nostro punto di vista.

SIMONE MARRONE: È quella camera dell’eco. E non posso fare a meno di pensare che Internet ha, semmai, reso più rumoroso. Trent’anni fa, qualunque fosse la mia convinzione, forse era un po’ più difficile per me trovare le informazioni e un po’ più difficile diffonderle. In questi giorni posso accedere al World Wide Web per quasi tutto ciò in cui credo. Probabilmente posso trovare centinaia di migliaia di blog e articoli che rafforzeranno la mia convinzione. È peggio nell’era di Internet di quanto non fosse ai tempi in cui dovevamo solo fare un ritaglio e inviarlo via fax, o telefonare alla nonna a riguardo.

GIZELLE SALICI: [Chuckling] Assolutamente. È molto peggio di questi tempi. Il tuo comportamento su Internet e sui social media è solo pronto per questo. Il modo in cui poni una domanda alle persone è inquadrato nel modo in cui desideri la risposta. Le tue pagine preferite riguardano ciò in cui già credi. E i social media sono i migliori o i peggiori, [depending on] come la guardi. Seguirai le persone che guidare le stesse convinzioni che hai. Gli algoritmi dei social media ti vedranno guardare e leggere le cose che confermano ciò in cui credi veramente. E poi spingono fuori più informazioni di marketing che arrivano al punto di partenza e ti fanno credere ancora di più. In realtà non hai l’opportunità di vedere alcun tipo di opinioni contrastanti sulle cose.

SIMONE MARRONE: Sì, è esattamente così. Mi piacciono le cose su Facebook e Facebook [thinks], eh, sappiamo cosa ti piace, quindi mi trasmette sempre di più. Allora come lo combatto? Voglio dire, è semplice come riconoscere che sono un essere umano, quindi ho questo pregiudizio, e quindi quando credo in qualcosa ho quasi bisogno di andare attivamente e trovare le opinioni contraddittorie che, francamente, saranno scomode per me, ma che per me sono importanti da portare dentro. Penso in particolare che nel denaro, nell’investimento bisogna guardare quell’altra faccia della medaglia, per così dire.

GIZELLE SALICI: Sì, lo facciamo. Non dobbiamo essere duri con noi stessi. È bello sentirsi a proprio agio. È bello, quando vuoi avere una conversazione con qualcuno, fargli dire le cose che vuoi sentire. Quando si tratta di investire o spendere soldi, dobbiamo stare particolarmente attenti a questo. Penso che i maggiori rischi arriveranno quando diventeremo ossessionati da alcune società o da particolari veicoli di investimento. E poi ignoriamo la diversificazione.

Quello che cerco di fare quando si tratta di qualsiasi decisione di investimento, ho un amico che ha un investimento completamente diverso [view] di me quando si tratta di investire. Quello che tendo a fare è che, quando si tratta di decisioni più importanti sugli investimenti, chiamo questo amico e gli parlo. So che non saranno d’accordo con me, ma voglio sentire perché sono in disaccordo con me. Nove volte su 10, vado ancora con quello che pensavo; a volte quello che credi sarà il risultato giusto per te. Ma a volte questa persona mi dice qualcosa che mi fa pensare, aspetta un minuto, fammi leggere un po’ di più su questo.

Quindi, per prima cosa, quando prendi quelle grandi decisioni finanziarie, sforzati di farlo [think], So che sarà scomodo, ma lasciami solo prendere tutte le informazioni che posso, estrarre prove confutando e poi prendere una decisione sapendo che ho almeno soppesato tutte le opzioni.

SIMONE MARRONE: Sì. Come dici tu, mi viene un brivido lungo la schiena, perché quando prendo una grande decisione di investimento, telefono a un amico e loro credono in quello in cui credo. E questa è esattamente la cosa sbagliata. In realtà sto usando il mio amico come bias di conferma. Mi piace il tuo punto. Trova qualcuno che sia un po’ l’opposto di te e che possa quasi ricambiare l’antagonismo.

Gizelle Willows, fondatrice di Nudging Financial Behaviour, apprezzo il fatto che la mattina presto si parli del bias di conferma.

Il nostro sondaggio di oggi sui social media: lo troverai sul nostro LinkedIn, sul nostro Twitter, sul nostro Facebook. È qualcosa di cui sei consapevole quando cerchi investimenti? Stai assicurandoti di guardare entrambi i lati di quelle monete o stai, come me, probabilmente telefonando a qualcuno che la pensa esattamente come te, e stai quindi cadendo nella trappola. Twitter, Facebook, LinkedIn: puoi avere il tuo voto e i tuoi commenti lì questa mattina,

Ascolta il podcast completo di MoneywebNOW di martedì Qui.

Lascia un commento