La performance delle vendite di Truworths SA sorprende al rialzo

L’attività africana del gigante della vendita al dettaglio di abbigliamento di lusso Truworths International – costituita in gran parte dalle sue operazioni in Sudafrica – segnalato una crescita delle vendite del 5,5% a 13 miliardi di rand per il periodo di 52 settimane terminato il 27 giugno 2021 in un aggiornamento aziendale di martedì.

È stata una sorpresa, soprattutto considerando l’impatto in corso della pandemia di Covid-19 sul commercio al dettaglio di abbigliamento casual intelligente mentre continua la tendenza al lavoro da casa.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di share e unit trust, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Questa tendenza ha intaccato le vendite del concorrente del Gruppo Foschini (TFG) sia a livello locale che all’interno della sua unità TFG di Londra. Sulla base della crescita delle vendite a livello locale, Truworths sembra avere prestazioni migliori.

Leggere: La pandemia colpisce TFG a R719m FY perdita operativa

Tuttavia, la sua attività nel Regno Unito, soprannominata Office, continua a sottoperformare e sta risentendo delle condizioni commerciali più dure a causa delle più severe restrizioni di Covid-19 al commercio in quel paese. Anche l’attività di TFG nel Regno Unito è stata colpita in modo significativo.

Spazio di vendita e trading

“Le vendite al dettaglio dei negozi comparabili di Truworths Africa sono aumentate del 4,3% e lo spazio commerciale è diminuito dell’1,1% rispetto alla fine del periodo precedente. L’inflazione del prodotto è stata in media dell’1,4% per il periodo corrente [2020: 1.2% product deflation]”, ha osservato il gruppo.

“Le vendite al dettaglio per il segmento Office con sede nel Regno Unito del gruppo sono diminuite in [pound] in sterline del 17,2% a 192,8 milioni di sterline rispetto ai 232,8 milioni di sterline del periodo precedente, come conseguenza delle chiusure prolungate dei negozi. In termini di rand, le vendite al dettaglio di Office sono diminuite del 12,9% a 4 miliardi di rand”, ha affermato Truworths.

Il gruppo ha evidenziato che gli spazi commerciali per il segmento Office sono diminuiti del 22% rispetto al periodo precedente, poiché “ha proseguito la sua strategia di uscita dai negozi marginali e in perdita”.

Il calo a due cifre delle vendite al dettaglio nella sua attività nel Regno Unito ha avuto un impatto sulle prestazioni complessive delle vendite del gruppo, ma è comunque riuscito a rimanere in un territorio di vendita positivo.

“Le vendite al dettaglio del gruppo per il periodo corrente sono aumentate dello 0,5% a 17 miliardi di rand rispetto ai 16,9 miliardi di rand riportati per il periodo di 52 settimane terminato il 28 giugno 2020”, ha affermato.

“Le vendite dell’account comprendevano il 52% [2020: 51%] delle vendite al dettaglio del gruppo per il periodo in corso, con vendite in conto in aumento del 2,8% e vendite in contanti in diminuzione dell’1,9% rispetto al periodo precedente.

Tuttavia, le vendite del conto all’interno della sua attività principale Truworths Africa sono aumentate del 2,8% mentre le vendite in contanti sono aumentate dell’11,8%. Le vendite dell’account nell’unità Africa rappresentavano il 68% delle vendite al dettaglio, rispetto al 70% nel 2020.

Impatto pandemico

“Negli ultimi 18 mesi la pandemia di Covid-19 ha gravemente interrotto le attività di vendita al dettaglio in tutto il mondo. Truworths International ha continuato a essere materialmente colpita dall’impatto della pandemia nei suoi principali mercati in Sudafrica e nel Regno Unito durante il periodo finanziario di 52 settimane terminato il 27 giugno 2021″, ha affermato.

“Anche se non ci sono stati blocchi rigidi in Sud Africa durante il periodo attuale [2021 financial year] vari livelli di restrizioni di blocco hanno avuto un impatto negativo sulla crescita economica, sull’occupazione, sulla fiducia dei consumatori e sulla spesa, nonché sul traffico pedonale al dettaglio poiché il paese ha subito una grave seconda e terza ondata di infezione”, ha aggiunto il gruppo.

“Nel Regno Unito, le condizioni commerciali sono state eccezionalmente difficili durante la transizione Brexit e la chiusura dei negozi del gruppo dal 5 novembre 2020 al 2 dicembre 2020, e poi di nuovo dal 5 gennaio 2021 al 12 aprile 2021, poiché tutte le attività di vendita al dettaglio non essenziali erano sospeso dal governo nel tentativo di frenare la diffusione del virus”.

Commercio online

Il gruppo ha affermato che l’attività di trading online, tuttavia, è continuata durante queste chiusure e ha beneficiato della forte presenza di e-commerce del segmento Office con sede nel Regno Unito, come riportato in precedenza. La maggior parte dei rivenditori sta segnalando una crescita più significativa delle vendite online a seguito della pandemia.

Leggere: La galassia online di TFG cresce

“Le restrizioni di blocco nel Regno Unito sono state gradualmente allentate nell’ultimo trimestre [April to June 2021] man mano che il programma di vaccinazione del governo ha preso slancio, tuttavia l’affluenza al dettaglio ha continuato a essere influenzata dai bassi livelli di turismo e dal lavoro da casa”, ha aggiunto.

Truworths ha affermato che mentre l’incertezza sul Covid-19 “si prevede che continuerà per molti mesi a venire”, soprattutto nel contesto delle nuove varianti del virus e dell’incertezza sull’efficacia del vaccino, il solido bilancio del gruppo e la capacità di gestire efficacemente i margini e i costi delle posizioni avere successo in questi tempi difficili.

Impatto dei disordini SA

Nel frattempo, aggiornando il mercato sull’impatto dei recenti disordini e saccheggi a KwaZulu-Natal e Gauteng sulla sua attività, il gruppo ha affermato che alcuni dei suoi negozi sono stati presi di mira, lasciando Truworths con perdite di scorte e danni a proprietà e attrezzature.

“In questi incidenti 57 dei 758 negozi del portafoglio sudafricano del gruppo sono stati colpiti direttamente e gravemente dal saccheggio e dalla distruzione di proprietà”.

“Oltre il 55% dei 57 negozi si trova nei quartieri degli affari centrali e nei piccoli centri commerciali e circa il 45% si trova nei centri regionali. Questi negozi rappresenterebbero normalmente circa il 7% delle vendite al dettaglio nel portafoglio di negozi sudafricani del gruppo”, ha aggiunto.

Truworths ha affermato che nessuno dei suoi negozi nei centri commerciali super-regionali (oltre 100.000 metri quadrati di superficie) è stato colpito.

Leggere: Disordini in SA: il messaggio di Ramaphosa alle imprese organizzate

“Inoltre, circa 160 negozi sono stati colpiti indirettamente in conseguenza delle chiusure precauzionali. Al momento è troppo presto per determinare l’intera entità dei danni subiti e quando i negozi che sono stati chiusi preventivamente riprenderanno l’attività”, ha osservato.

L’impatto del saccheggio e dei danni ai suoi negozi si rifletterà solo nei risultati finanziari 2022 del gruppo.

I risultati dell’audit per il periodo di 52 settimane terminato il 27 giugno saranno pubblicati il ​​2 settembre o intorno al 2 settembre.

Martedì il prezzo delle azioni del gruppo è aumentato di quasi il 2%, chiudendo a 58,75 rand per azione.

Lascia un commento