La reinvenzione della funzione finanza

Il ruolo della funzione finanza sta subendo un cambiamento costante e profondo. L’ascesa della tecnologia di supporto consente ai professionisti della finanza di svolgere una funzione sempre più a valore aggiunto poiché le loro responsabilità tradizionali vengono soppiantate dalle tecnologie digitali. Ciò significa anche che l’attuale gruppo di CFO e professionisti della finanza deve essere esperto di tecnologia.

Questo cambiamento è globale e sta accelerando. Nel 2019, EY ha intervistato 769 CFO e leader finanziari in 32 paesi. Il 69% ha visto il ruolo di leader finanziario cambiare radicalmente man mano che le attività finanziarie tradizionali sono diventate sempre più automatizzate o gestite in centri di servizi condivisi. Il 58% ha affermato che la combinazione di tecnologia all’avanguardia con il miglioramento dei processi sarebbe un obiettivo importante per il futuro dei propri reparti.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di share e unit trust, ai nostri articoli premiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

La funzione finanziaria all’interno delle grandi organizzazioni è stata in genere sottoutilizzata. La finanza è al centro di ogni attività. Ti permette di vedere tutto: rischi, opportunità, lacune di conformità, cosa viene prodotto e dove sta andando l’azienda. Il suo ruolo nella pianificazione strategica è essenziale, così come il suo valore come consiglio di amministrazione per l’organizzazione, facendo sapere al c-suite quali opzioni hanno a loro disposizione.

Una funzione finanziaria che opera al massimo delle sue potenzialità sarà vista prima di tutto come un fornitore di intuizioni e previsioni strategiche.

Adottando tecnologie digitali che consentano ai suoi professionisti di eccellere nell’analisi, nella comunicazione e nella strategia, la funzione sarà più efficiente ed efficace di prima e offrirà un’ulteriore suite di approfondimenti e soluzioni di business.

Ma per raggiungere quel punto, i compiti ripetitivi attualmente intrapresi dalla finanza devono essere consegnati in mani più rapide e sicure. L’automazione dei processi robotici e le IA sono pronte a sostituire segmenti della forza lavoro e ridefinire il compito dei professionisti della finanza.

Queste tecnologie non rappresentano una minaccia per l’occupazione, sebbene la modificheranno radicalmente. In nessun momento stiamo cercando di sostituire le persone con i robot. La finanza rimarrà molto sulle persone. L’automazione consente ai professionisti della finanza di fare ciò che sanno fare meglio: pensare, in modo creativo e intelligente, automatizzando gli aspetti meccanici, ripetitivi e soggetti a errori del loro lavoro.

Ma le basi tecnologiche del dipartimento finanziario del futuro vanno oltre l’automazione dei compiti meccanici. Fanno uso di analisi avanzate dei dati, intelligenza artificiale e blockchain, supportati da modelli software-as-a-service basati su cloud, per riconfigurare la finanza come operatore in una fase centrale. Le funzioni finanziarie trasformate digitalmente attireranno i professionisti più qualificati e di talento, che sono fiduciosi nelle opportunità che un flusso di lavoro ben supportato consente loro.

E il cambiamento non è solo tecnologico. Nello stesso sondaggio EY, il 57% dei CFO ha affermato che lo sviluppo di competenze nell’analisi predittiva e prescrittiva è fondamentale per il futuro e il 47% ha affermato che la loro funzione attuale non aveva il giusto mix di capacità per soddisfare le sue priorità future. La trasformazione digitale richiede un focus coerente sulle persone: sulla cultura, sulla riqualificazione e sulla consultazione. Ciò richiede una leadership forte, una visione chiaramente articolata e una forza lavoro autorizzata che partecipi attivamente all’ambiente in evoluzione.

Tuttavia, nonostante questa necessità, la formazione delle competenze è limitata nella pratica. In una ricerca condotta tra i CFO dall’American Institute of Certified Public Accountants e dal Chartered Institute of Management Accountants, “due terzi degli intervistati ha affermato di non avere programmi di formazione o programmi molto limitati in atto. Solo il 6% ha ritenuto che le proprie organizzazioni avessero un programma maturo di sviluppo delle competenze”.

Con i dottori commercialisti qualificati ed esperti che scarseggiano in Sud Africa – solo il 43% dell’ultima coorte di aspiranti CA del paese ha superato l’esame SA Institute of Chartered Accountants (Saica) – la tecnologia promette di diventare un fattore ancora più importante per la funzione finanziaria.

Poiché il ruolo dei professionisti della finanza moderna diventa sempre più fluido e ci si aspetta che siano in grado di trasformarsi facilmente tra essere un contabile, un partner commerciale e un abilitatore strategico, sarà necessaria una profonda rivalutazione delle competenze e dei ruoli e una gestione del cambiamento programma che può aiutare le persone ad adattarsi.

Ciò è particolarmente vero perché con ruoli estesi aumenta la pressione, in particolare se la funzione finanziaria si trova bloccata utilizzando strumenti o modi di lavoro obsoleti. C’è pressione per fornire decisioni strategiche per supportare iniziative, trovare finanziamenti e fornire un ritorno sull’investimento ed eliminare le inefficienze. Poiché la finanza passa da una funzione di back-office a una funzione di front-office, è necessario un reporting integrato in tempo reale (la fine del mese non è più un evento!) come una fonte di verità per i dati anagrafici.

Non si tratta più di sistemi finanziari, ma di sistemi aziendali e ciò richiede una funzione finanziaria snella, efficace e mirata. Se una funzione finanziaria non si è adattata alle sue nuove aspettative, lotterà per rimanere rilevante.

Il Covid-19 ha messo in luce la mancanza di digitalizzazione nelle aziende; ma anche se la pandemia non fosse mai scoppiata, quel divario sarebbe stato scoperto in tempo. Accenture stima che il 60-80% delle attività contabili potrebbe essere automatizzato e che attualmente solo il 34% è automatizzato. Coloro che stanno abbracciando la robotica, l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale, il cloud computing e i modelli basati sul consumo, i big data e l’analisi avanzata, vedranno vantaggi esponenziali dalla loro adozione anticipata.

La chiave del successo nella funzione finanziaria in evoluzione è consentire alle persone di tirare fuori il meglio della tecnologia e la tecnologia di tirare fuori il meglio dalle persone. È un percorso impegnativo che, fatto bene, si tradurrà in un cambiamento qualitativo nel ruolo della funzione finanza e nel valore che può offrire alle organizzazioni.

Megan Pydigadu è CFO di EOH.

Lascia un commento