L’Africa affronta la peggiore settimana di pandemia con la diffusione della variante Delta

I casi di coronavirus in Africa stanno aumentando così rapidamente che il continente presto affronterà la sua settimana peggiore dall’inizio della pandemia, con la variante delta più infettiva della malattia che sta diventando più diffusa.

La scorsa settimana sono stati segnalati quasi 202.000 nuovi casi di malattia e le infezioni raddoppiano ogni tre settimane, ha affermato il direttore regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità per l’Africa Matshidiso Moeti in un briefing online giovedì. Nel continente sono stati segnalati oltre 5,4 milioni di casi, con 141.000 morti, ha affermato.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di share e unit trust, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

“La velocità e la portata della terza ondata dell’Africa non sono mai state viste prima”, ha detto Moeti. “Il continente è sul punto di superare la sua peggior settimana di sempre in questa pandemia”.

Quattordici nazioni africane stanno affrontando una recrudescenza del virus, 12 delle quali hanno rilevato “varianti preoccupanti”, di cui nove con il ceppo delta, ha affermato.

L’Africa è il continente meno vaccinato al mondo. Mentre gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno completamente inoculato quasi la metà della loro popolazione, questa cifra è solo dell’1,1% per l’Africa, secondo i Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Nel frattempo, la Repubblica Democratica del Congo dovrebbe ricevere 5 milioni di dosi aggiuntive di due o tre diversi vaccini nei prossimi giorni, secondo il professor Jean-Jacques Muyembe, amministratore delegato dell’Istituto nazionale per la ricerca biomedica del paese.

Fa “parte della nostra strategia in modo che la popolazione possa scegliere quale vaccino vuole prendere e aiutare con l’esitazione del vaccino”, ha detto, pur ammettendo che non è ancora abbastanza. “I cinque milioni di dosi non basteranno nemmeno, nemmeno per Kinshasa”.

© 2021 Bloomberg

Lascia un commento