Le azioni cadono, i titoli del Tesoro reggono il rally sulla preoccupazione della crescita: i mercati si concludono

La maggior parte delle azioni asiatiche è scesa mercoledì e i Treasury hanno tenuto un rally per le preoccupazioni sulla ripresa economica dalla pandemia, le varianti del virus e il controllo cinese del settore tecnologico. I contratti azionari statunitensi hanno oscillato.

Le azioni giapponesi sono scivolate, ma le azioni australiane hanno resistito a un’estensione del blocco Covid-19 di Sydney. Le aziende tecnologiche cinesi si sono ritirate a Hong Kong come sonda di sicurezza informatica di Pechino del gigante dei viaggi in auto Didi Global Inc., e giurano di stringere il controllo della sicurezza dei dati e degli elenchi all’estero, danneggiando il sentimento. L’S&P 500 è sceso e il Nasdaq 100 ha raggiunto un record durante la notte. I futures europei sono aumentati.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti di dati di condivisione e di trust unitario, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

I rendimenti dei titoli del Tesoro a dieci anni hanno toccato i minimi di febbraio nelle ore statunitensi in parte a causa di una crescita del settore dei servizi più lenta del previsto, con una copertura corta che ha esacerbato la mossa. Le obbligazioni australiane e neozelandesi hanno recuperato. Il dollaro ha mantenuto una salita.

Il petrolio si è stabilizzato dopo essere sceso a 73 dollari al barile per le conseguenze della crisi dell’OPEC+, che ha ostacolato gli sforzi per aumentare la produzione e far salire i prezzi.

Mentre le azioni globali rimangono vicine ai massimi storici, le pressioni inflazionistiche, la riduzione dello stimolo della banca centrale e la diffusione del ceppo delta Covid-19 sono potenziali rischi. Gli operatori stanno aspettando mercoledì i verbali della Federal Reserve per ulteriori indizi su quando la banca centrale degli Stati Uniti potrebbe iniziare a ridurre gli acquisti sostanziali di attività che hanno rafforzato i mercati finanziari.

“Le ultime settimane hanno visto il motore della ripresa globale come previsto, supportato dal lancio dei vaccini e da un ulteriore allentamento delle restrizioni”, hanno scritto in un rapporto il capo economista di Deutsche Bank AG David Folkerts-Landau e strateghi tra cui Marion Laboure. Ma da maggio “il saldo dei rischi è leggermente più negativo, data la continua portata globale della variante delta e la reazione al FOMC”, ha aggiunto il rapporto.

I riflettori sono puntati anche sulle campagne di vaccini e sul fatto che eviteranno i limiti legati al virus. Nel Regno Unito, il governo sta revocando le restrizioni, ma i funzionari hanno avvertito che potrebbe essere necessario reimpostare le misure pandemiche in caso di aumento delle infezioni.

Ecco alcuni eventi da seguire questa settimana:

  • Verbale FOMC mercoledì
  • Venerdì si riunisce a Venezia il Gruppo dei 20 ministri delle finanze e banchieri centrali
  • I dati PPI e CPI cinesi sono stati pubblicati venerdì

Queste sono alcune delle principali mosse nei mercati:

Azioni

  • I futures S&P 500 sono stati poco modificati alle 7:20 del mattino a Londra. L’S&P 500 è sceso dello 0,2%
  • I futures Nasdaq 100 sono saliti dello 0,1%. Il Nasdaq 100 sale dello 0,4%
  • L’indice giapponese Topix è sceso dello 0,9%
  • L’indice S&P/ASX 200 australiano ha aggiunto lo 0,9%
  • L’indice Kospi della Corea del Sud perde lo 0,6%
  • L’indice cinese Shanghai Composite è salito dello 0,7%
  • L’indice Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,9%
  • I future sull’Euro Stoxx 50 sono aumentati dello 0,3%

Valute

  • Lo yen giapponese è stato scambiato a 110,68 per dollaro
  • Lo yuan offshore si è attestato a 6,4715 per dollaro, in aumento dello 0,1%
  • L’indice Bloomberg Dollar Spot è rimasto stabile dopo essere salito dello 0,4%
  • L’euro è stato scambiato a $ 1,1828

Obbligazioni

  • Il rendimento dei Treasury a 10 anni si è attestato all’1,36%, in aumento di circa un punto base
  • Il rendimento delle obbligazioni australiane a 10 anni è sceso di otto punti base all’1,39%

materie prime

  • Il greggio West Texas Intermediate era a 73,76 dollari al barile
  • L’oro era a $ 801,06 l’oncia, in rialzo dello 0,2%

© 2021 Bloomberg

Lascia un commento