Le azioni si ritirano, i Treasury salgono sulla cautela sulla crescita: i mercati si concludono

Le azioni e i futures sulle azioni statunitensi sono scesi lunedì e i Treasury hanno aumentato le preoccupazioni per le possibili ricadute economiche delle epidemie di Covid-19 e l’inflazione elevata. Il petrolio è scivolato dopo un accordo di fornitura OPEC+.

L’indice di MSCI Inc. delle azioni Asia-Pacifico ha toccato il minimo in circa una settimana, con Giappone e Hong Kong sottoperformanti e titoli tecnologici in difficoltà. I futures europei, S&P 500 e Nasdaq 100 sono scesi dopo che l’S&P 500 si è ritirato per la prima settimana su quattro.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di share e unit trust, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Il rally dei Treasury è proseguito, portando i rendimenti a 10 anni ulteriormente al di sotto dell’1,3%. Lo yen e il dollaro sono aumentati in un clima di cautela. Il petrolio è scivolato dopo che un accordo OPEC+ per aumentare la produzione nel 2022 ha risolto un amaro battibecco interno.

Un rally globale delle azioni si è fermato mentre gli investitori valutano se le pressioni sui prezzi indeboliranno il rimbalzo economico della pandemia, in parte portando le banche centrali a ridurre il sostegno alla politica monetaria. Gli investitori stanno anche cercando di dare un senso al calo dei rendimenti dei Treasury. Per alcuni, la tendenza è un segnale di crepe nella ripresa globale poiché la variante delta Covid-19 costringe alcune nazioni a imporre limiti al virus, mentre per altri il rally obbligazionario potrebbe essere andato troppo oltre.

“Lo sfondo del Covid è solo uno dei numerosi fattori che potrebbero avere un impatto negativo sul commercio di reflazione”, ha affermato in una nota Lori Calvasina, capo della strategia azionaria statunitense di RBC Capital Markets. Altri includono la prospettiva dello stimolo tapering della Federal Reserve e escursionismo prima del previsto, ha scritto.

I dati alla fine della scorsa settimana hanno mostrato che le vendite al dettaglio sono rimaste solide negli Stati Uniti, ma il sentimento dei consumatori è inaspettatamente diminuito poiché le crescenti preoccupazioni per l’aumento dei prezzi hanno portato a un deterioramento delle condizioni di acquisto per gli articoli di grandi dimensioni.

Ci aspetta un’altra settimana di importanti rapporti sugli utili. Mentre i tori di borsa speranza forniranno supporto per le azioni, le aziende sono evidentemente concentrate anche sulle pressioni sui prezzi. La parola “inflazione” è stata menzionata nell’87% delle teleconferenze sugli utili delle società S&P 500 monitorate da Bloomberg questo mese, rispetto al 33% dello stesso periodo di un anno fa.

Altrove, il Regno Unito dovrebbe eliminare i restanti cordoli del virus in Inghilterra. Allo stesso tempo, il primo ministro Boris Johnson ha accettato di autoisolarsi dopo essere stato esposto a Covid-19 e i casi di virus nel Regno Unito sono aumentati di più nel mondo, segnalando la sfida che le nazioni devono affrontare per riaprire completamente le loro economie. La sterlina è scesa.

Ecco alcuni eventi chiave da guardare questa settimana:

  • Martedì il verbale della riunione della Reserve Bank of Australia
  • Decisione sui tassi della Banca centrale europea giovedì
  • Decisione sui tassi della banca Indonesia giovedì
  • Vendite di case esistenti negli Stati Uniti giovedì
  • Venerdì iniziano le Olimpiadi estive di Tokyo

Azioni

  • I futures S&P 500 sono scesi dello 0,4% alle 7 del mattino a Londra. L’S&P 500 è sceso dello 0,8% venerdì
  • I futures Nasdaq 100 sono scesi dello 0,2%. Il Nasdaq 100 perde lo 0,8%
  • L’indice Topix giapponese è sceso dell’1,3%
  • L’indice S&P/ASX 200 australiano è sceso dello 0,7%
  • L’indice Kospi della Corea del Sud è sceso dello 0,9%
  • L’indice Hang Seng di Hong Kong perde il 2%
  • L’indice cinese Shanghai Composite è sceso dello 0,4%
  • I future sull’Euro Stoxx 50 sono scesi dello 0,7%

Valute

  • Lo yen giapponese è salito dello 0,1% a 109,95 per dollaro
  • Lo yuan offshore era a 6,4852 per dollaro
  • L’indice Bloomberg Dollar Spot ha guadagnato lo 0,1%
  • L’euro è stato poco cambiato a $ 1,1803

Obbligazioni

  • Il rendimento dei Treasury a 10 anni è sceso di un punto base all’1,28%
  • Il rendimento dei titoli australiani a 10 anni è sceso di quattro punti base all’1,24%

materie prime

  • Il greggio West Texas Intermediate è sceso dell’1% a 71,08 dollari al barile
  • L’oro era a $ 811,33 l’oncia

© 2021 Bloomberg

Lascia un commento