Le morti nelle mine sono aumentate del 33% nella prima metà del 2021 – Ministero delle Miniere

Le miniere del Sudafrica hanno registrato 32 morti nella prima metà del 2021 rispetto alle 24 nello stesso periodo del 2020, ha detto giovedì il ministero delle Miniere, continuando un picco di morti iniziato lo scorso anno in alcune delle miniere più profonde del mondo.

Le miniere sudafricane, alcune delle quali sono profonde quasi 4 km (2,5 miglia), hanno visto una regressione della sicurezza dai minimi record registrati nel 2019 con il bilancio delle vittime lo scorso anno in aumento di circa il 18% nel 2020.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di condivisione e unità fiduciaria, i nostri articoli premiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

“Siamo ancora molto preoccupati per il fatto che stiamo ancora vivendo questi incidenti”, ha affermato l’ispettore capo delle miniere del Dipartimento delle risorse minerarie e dell’energia, David Msiza.

Anche gli infortuni nelle miniere durante il primo anno sono saliti a 1.066 da 679 durante lo stesso periodo dell’anno precedente, ha affermato Msiza aggiungendo che il blocco di Covid-19 ha significato che le miniere non funzionavano a pieno regime nel 2020.

Gli incidenti di caduta di massi, compresi gli eventi sismici, sono rimasti una sfida significativa per i settori del platino e dell’oro, mentre gli incidenti legati ai trasporti hanno colpito principalmente i settori del carbone e del platino.

“Nel 2021 stiamo assistendo a un peggioramento della tendenza alla mortalità, questo non è accettabile per il Minerals Council e i nostri membri”, ha affermato il presidente del Minerals Council Nolitha Fakude.

Il governo e l’industria hanno affermato che stavano lavorando per migliorare il record di mortalità affrontando i cambiamenti comportamentali, l’impatto della pandemia, lo sviluppo tecnologico e assicurando che ci fossero abbastanza ingegneri rock ed esperti sismici.

Gli scarsi numeri di sicurezza nelle miniere sudafricane sono una preoccupazione per sindacati, comunità e investitori e contribuiscono alle valutazioni più basse delle società operative del paese rispetto ai coetanei globali.

Lascia un commento