L’oro rompe di nuovo $ 1 800 mentre i commercianti aspettano di guidare dai minuti della Fed

L’oro è salito di nuovo sopra $ 1 800 l’oncia poiché gli investitori hanno deciso di evitare il rischio prima del rilascio delle note della riunione della Federal Reserve che dovrebbero fornire nuove informazioni sulla politica monetaria degli Stati Uniti.

I verbali della riunione di giugno della Fed verranno setacciati per ulteriori indizi sul pensiero della banca sui tassi, sull’acquisto di obbligazioni e sulle prospettive economiche. L’oro sta puntando alla sua chiusura più alta in tre settimane poiché i rendimenti dei Treasury aggiustati per l’inflazione più deboli aumentano l’appeal del metallo dopo il suo peggior mese dal 2016 a giugno.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti di dati di condivisione e di trust unitario, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

“Il rischio off-tono ha visto aumentare la domanda degli investitori per il bene rifugio sicuro”, ha dichiarato l’Australia e la Nuova Zelanda Banking Group Ltd. in una nota inviata via e-mail. Le azioni sono diminuite in Asia, seguendo il calo degli Stati Uniti, tra rinnovate preoccupazioni sulla ripresa economica.

L’oro ha avuto un anno volatile, con il forte calo di giugno guidato dall’aumento dei rendimenti dei titoli del Tesoro, un dollaro più forte e le scommesse sul fatto che i governi inizieranno a frenare lo stimolo alla pandemia. Ma i rischi economici persistenti sono stati evidenziati in cifre più deboli del previsto sul settore dei servizi statunitensi.

I lingotti sono aumentati dello 0,3% a $ 802,60 entro le 10:01 ora di Shanghai, con un aumento dell’1,8% finora questo mese. Argento e platino sono rimasti piatti, mentre il palladio è sceso dello 0,4%

© 2021 Bloomberg

Lascia un commento