Ninety One diventa il primo firmatario sudafricano dell’iniziativa “net zero”

Ninety One, quotata in JSE, è diventato il primo asset manager sudafricano ad aderire alla Net Zero Asset Managers Initiative, ha annunciato il gruppo martedì.

L’iniziativa internazionale mira a sostenere gli investimenti istituzionali in linea con l’obiettivo globale di raggiungere emissioni nette pari a zero entro il 2050 o prima.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di condivisione e unità fiduciaria, i nostri articoli premiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

“Questo impegno sottolinea il sostegno di Ninety One agli obiettivi dell’Accordo di Parigi e agli sforzi globali per limitare il riscaldamento globale a 1,5 ° C e si allinea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite”, ha affermato il gruppo.

Commentando la mossa Hendrik du Toit, CEO di Ninety One, ha dichiarato: “Ninety One crede nella sostenibilità con sostanza. Il mondo ha bisogno di un piano di transizione inclusivo che funzioni per tutti i suoi 7,9 miliardi di persone”.

Leggere: L’economia verde è qui per restare – Ninety One CEO Hendrik du Toit

Ha sottolineato che la spinta verso l’azzeramento netto del carbonio deve includere il mondo intero.

“Le economie di mercato emergenti ad alta intensità di carbonio hanno bisogno di tempo, incoraggiamento e risorse per adattarsi”, afferma Du Toit.

“Ninety One, come azienda con le sue radici ben salde in Sud Africa, comprende questa esigenza forse meglio di molti altri. Le economie emergenti, dopo tutto, non sono responsabili della maggior parte delle emissioni fino ad oggi”.

Ninety One crede nella sostenibilità con sostanza, afferma il CEO Hendrik du Toit. Immagine: fornita

Ninety One, ex Investec Asset Management, è stata separata da Investec plc nel marzo dello scorso anno e quotata separatamente alla Borsa di Londra e al JSE. Soprannominato un “gestore patrimoniale globale attivo” indipendente, Ninety One gestisce più di 2,7 trilioni di rand in asset al 31 marzo.

Leggere:

Secondo Ninety One, le attività complessive rappresentate nella Net Zero Asset Managers Initiative comprendono quasi la metà dell’intero settore dell’asset management a livello globale in termini di fondi totali gestiti.

“Un totale di 128 investitori, inclusi i tre più grandi gestori patrimoniali del mondo – che gestiscono collettivamente $ 43 trilioni di attività – fanno ora parte dell’iniziativa”, ha affermato.

Impegno

“I gestori patrimoniali firmatari si impegnano a dare priorità al raggiungimento di riduzioni delle emissioni dell’economia reale, tenendo conto delle emissioni del portafoglio di materiali Scope 3 [resulting from activities from assets not owned or controlled by the reporting organisation], creare prodotti di investimento in linea con le emissioni nette zero e facilitare un aumento degli investimenti in soluzioni climatiche”, ha aggiunto il gruppo.

“Oltre a questo, è giusto che Ninety One sia il primo firmatario sudafricano a causa della sua posizione unica nel sostenere non solo una transizione verso forme di energia più pulite, ma una transizione giusta che tenga conto delle sfide socioeconomiche uniche del Sudafrica facce mentre lavora per decarbonizzare l’economia”, ha sottolineato Ninety One.

Leggere: Ninety One esprime infelicità per lo scambio di azioni Naspers/Prosus

Come parte del suo impegno per ottenere portafogli di investimento a basse emissioni, Ninety One ha affermato che la sua intenzione è quella di fare di più che ridurre il “portafoglio di carbonio” semplicemente costruendo portafogli che escludano paesi e società ad alte emissioni. Invece, il gruppo cerca di differenziare tra la riduzione del “portafoglio di carbonio” e la riduzione delle emissioni di carbonio nell’economia reale.

“In definitiva”, ha affermato Du Toit, “la spinta verso lo zero netto riguarda la riduzione nel tempo di tutto il carbonio mondiale, non solo del carbonio “riportato”, e il vero successo consiste nel portare ogni paese e settore lungo lo stesso viaggio. ”

Lascia un commento