Oltre 613 000 km in “miglia di consegna” persi nei disordini della scorsa settimana, afferma Netstar

I disordini e i saccheggi della scorsa settimana in alcune parti del Gauteng e del KwaZulu-Natal hanno gravemente interrotto le operazioni nel settore degli autotrasporti, portando alla cancellazione di quasi 30.000 consegne di beni di consumo in diversi mercati, secondo i dati diffusi da Netstar.

Con i centri commerciali saccheggiati e in alcuni casi i camion incendiati, i collegamenti di trasporto e le reti di distribuzione hanno subito un notevole arretrato, suscitando preoccupazioni per la carenza di cibo, soprattutto per i consumatori residenti nelle aree colpite.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di share e unit trust, ai nostri articoli premiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Leggere: Anelli vitali rimossi dalla catena di approvvigionamento da disordini e saccheggi

I dati rivelano che i tre principali clienti di Netstar hanno perso più di 613.000 km in miglia di consegna in soli cinque giorni, l’equivalente di viaggiare intorno al mondo almeno 15 volte. Inoltre, in un periodo di soli sei giorni, la capacità dei suoi clienti di consegnare merci in tutto il paese è diminuita di oltre il 74% rispetto ai dati dei tre mesi precedenti.

Fonte: Netstar

La società di telematica riferisce anche che i clienti commerciali in KZN sono stati i più colpiti, con oltre il 78% dei veicoli di trasporto che non sono stati in grado di viaggiare durante le proteste.

Anche Gauteng è stato inizialmente colpito in modo significativo, con quasi la metà di tutti i camion fermi, ma i clienti di Netstar nella provincia sono stati in grado di riprendersi più velocemente, perdendo solo il 15% della loro capacità di consegna.

Netstar afferma che l’industria ha mostrato segni di ripresa verso la fine della settimana poiché il numero medio di viaggi si stava avvicinando a livelli normali, tuttavia le condizioni rimangono critiche in KZN, dove ha subito una perdita netta.

Leggere:
Pick n Pay: 136 negozi sono stati saccheggiati, danneggiati
Oltre 200 negozi del gruppo Shoprite saccheggiati nei disordini della scorsa settimana
La scala della distruzione

Le province di Limpopo, Mpumalanga e del Nord Ovest sono state le meno colpite.

“Le nostre squadre di terra ed elicotteri hanno supportato i nostri clienti e le forze dell’ordine durante la crisi. L’industria degli autotrasporti è la linfa vitale della nostra economia in quanto svolge un ruolo fondamentale nel portare le merci sul mercato e nel far girare le ruote del commercio. Siamo fiduciosi che la situazione torni alla normalità e che i conducenti possano tornare a lavorare in sicurezza”, ha affermato l’amministratore delegato di Netstar, Pierre Bruwer.

Bruwer ha aggiunto che, sebbene la situazione si sia placata, la società sta monitorando da vicino gli sviluppi in tutto il paese.

Leggere: Autisti di camion stranieri aggrediti con la scusa di un saccheggio, chiedono un risarcimento alla SA

Ascolta: Chantal Marx di FNB Wealth and Investment sull’impatto delle rivolte sui rivenditori

Palesa Mofokeng è una stagista di Moneyweb.

Lascia un commento