Portare le PMI nella ripresa post-pandemia con la digitalizzazione

Due anni fa, si potevano ancora trovare persone che preferivano i contanti alle carte. Frasi come le date di Zoom e i webinar di Teams non facevano ancora parte del nostro volgare quotidiano. Mentre la pandemia di Covid-19 ha devastato l’economia globale e ha devastato molte vite, ha anche accelerato ciò che avrebbe richiesto un po’ di tempo al mondo se avesse dovuto arrivarci da solo: l’abilitazione digitale e la digitalizzazione.

Ciò è avvenuto non solo nelle grandi aziende, ma anche nel settore delle piccole e medie imprese (PMI).

Una recente pubblicazione del OCSE afferma addirittura che le PMI digitalizzate saranno la chiave per “ricostruire un’economia e una società migliori dopo la crisi”.

“Questa rapida accelerazione ed evoluzione dell’ambiente imprenditoriale in un mondo di Covid-19 offre sia opportunità che incentivi alle PMI per passare al digitale”, afferma l’OCSE.

Opportunità

Karin Mathebula, dirigente della gestione dell’abilitazione di prodotti, vendite e servizi presso Absa, afferma che le PMI che non sono ancora passate al digitale, commercializzandosi online o riuscendo a vendere i propri prodotti o servizi su piattaforme digitali, stanno perdendo un’opportunità piuttosto sostanziale .

“A causa dell’impatto del Covid-19, la preferenza dei clienti per le transazioni contactless e per gli acquisti online è aumentata notevolmente. È un ottimo momento per le PMI di mettersi online per trarre vantaggio da una base di clienti ampliata”, afferma.

Mathebula aggiunge che andare senza contatto, come parte del mondo digitale, significa anche che le aziende possono accettare pagamenti non in contanti.

“In questo modo, non devi gestire grandi quantità di denaro presso la tua sede di vendita aziendale; può anche significare che usi modi più intelligenti di fare affari che ti consentono di ridurre i costi e i rischi operativi e liberare tempo per vendere di più”, aggiunge.

Non è facile come 1, 2, 3

Per molte PMI in Sudafrica, passare al digitale è stato l’unico modo per continuare a fare affari, a seconda del livello di restrizioni in vigore nell’ultimo anno. Tuttavia, non è così facile trasferire un’intera azienda nell’ambiente digitale.

Lo studio dell’OCSE afferma che molte piccole imprese non erano preparate per una trasformazione così radicale a breve termine, sottolineando che esistevano enormi lacune nella capacità e nelle infrastrutture digitali prima che la pandemia le mettesse a nudo.

Evidenzia l’aumento dell’indebitamento e l’affaticamento mentale dovuti allo stress e alla tensione della pandemia come ostacoli che le PMI devono affrontare quando desiderano aggiornare la propria capacità digitale o acquisire nuove competenze e raggiungere nuovi mercati.

Per le PMI, in particolare in Sud Africa, l’accesso ai dati e il costo dei dati rimangono gli ostacoli più importanti all’utilizzo completo degli strumenti digitali, afferma Mathebula.

Karin Mathebula, dirigente della gestione dell’abilitazione di prodotti, vendite e servizi presso Absa. Immagine: fornita

“Sebbene le PMI vedano il valore del passaggio al digitale, in primo luogo, e l’acquisizione dell’hardware effettivo per fare affari in modo digitale, come apparecchiature per punti vendita o altri dispositivi, possono sicuramente essere considerati ostacoli, ma non sono importanti”, afferma .

Mathebula ritiene che il comportamento delle PMI locali abbia dimostrato che sono disposte e in grado di procurarsi i dispositivi e gli strumenti necessari e che stanno anche iniziando a vedere il valore nella gestione digitale di tutti i loro dati operativi, ma che il costo dei dati per far funzionare le imprese questo modo rimane proibitivo per molti.

“Il costo dei dati è una grande sfida strutturale in Sud Africa, ma entro i limiti attuali tutti i fornitori di servizi che stanno aiutando i loro clienti a spostarsi online e al digitale sono attivamente coinvolti nel tentativo di ottenere ai loro clienti l’offerta migliore per loro. accedere ai vantaggi degli strumenti digitali”, afferma Mathebula.

Digitalizzare contro digitalizzazione

Il semplice trasferimento di processi manuali o analogici su una piattaforma digitale non lo ridurrà.

Mathebula ritiene che “l’opportunità per le PMI risiede nell’accesso a servizi, approfondimenti [and] mercati prontamente disponibili nell’economia e negli ecosistemi digitali”.

“Ciò include mercati digitali, piattaforme di eCommerce, pagamenti digitali e piattaforme di social media. Tutti questi consentono ai clienti di accedere alle imprese e consentono alle imprese di testare idee innovative e di collaborare con altre imprese. Tutto questo è più facilmente disponibile e accessibile perché questa economia digitale e gli ecosistemi in essa contenuti lo rendono possibile e può essere utilizzato per aiutare il business a prosperare.

“Prendiamo l’applicazione di informazioni utili distillate dai dati contenenti transazioni finanziarie alla gestione del flusso di cassa”, afferma. “Ci sono statistiche ben note su quante piccole imprese falliscono, specialmente quelle di nuova creazione. Questo di solito è il risultato di non gestire correttamente il flusso di cassa e quindi non essere in grado di crescere. Spesso è anche perché l’azienda non sa come crescere accedendo a più clienti attraverso diversi canali di distribuzione. Entrambi questi fattori influiscono anche sulla capacità dell’azienda di raccogliere fondi, che è la barriera alla crescita più comunemente identificata dalle aziende stesse.

“Absa fornisce uno strumento che aiuta le PMI a migliorare la loro capacità di gestire il flusso di cassa”.

Lo strumento Cashflow Manager è collegato al conto bancario del cliente, dopodiché i dati dell’estratto conto ei dati contenenti le transazioni finanziarie che passano attraverso il conto vengono caricati automaticamente nello strumento, che ha anche capacità di quotazione, fatturazione e ricezione.

L’imprenditore ha quindi dati in tempo reale, tramite l’app Absa Banking o il canale online, che fornisce informazioni su quali conti sono scaduti o in sospeso e può gestire la propria attività in modo più efficace.

Ha anche una funzione di libro paga e fornisce riepiloghi finanziari come un conto economico di base e la visualizzazione del flusso di cassa in qualsiasi momento.

“Si tratta davvero di capire come la digitalizzazione ti aiuta a gestire e far crescere la tua attività e come mitigare i tuoi rischi”, afferma Mathebula.

“Questo è ciò su cui noi di Absa ci concentriamo: comprendere e supportare i nostri clienti PMI durante il loro viaggio nel tempo”.

In definitiva, afferma Mathebula, il vantaggio dell’utilizzo di strumenti come questi e della conversione dei dati aziendali in approfondimenti alla fine supererà il costo della digitalizzazione.

A cura di Absa Business Banking.

Moneyweb non sostiene alcun prodotto o servizio pubblicizzato in articoli sponsorizzati sulla nostra piattaforma.

Lascia un commento