Rand EM, lira guidano le valute EMEA al ribasso con l’aumento dei casi di virus

Le azioni e le valute dei mercati emergenti sono crollate lunedì mentre gli investitori si sono precipitati in rifugi sicuri a causa dell’aumento dei casi di Covid-19 in tutto il mondo, mentre i timori di normative più severe hanno pesato sui principali titoli tecnologici cinesi.

L’indice MSCI delle valute dei mercati emergenti (EM) è sceso dello 0,4% e si avviava al suo peggior giorno in un mese, con la lira turca e il rand sudafricano che hanno portato perdite in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA). Entrambe le valute sono scese dello 0,7% circa.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di share e unit trust, ai nostri articoli pluripremiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Le perdite nei titoli tecnologici cinesi di punta hanno trascinato l’indice azionario ME di MSCI in calo dell’1,3%. La maggior parte delle borse in EMEA è scesa tra lo 0,6% e l’1,2%.

Alibaba e Tencent, due dei primi tre titoli dell’indice MSCI, sono scesi rispettivamente del 3% e del 2,5% circa.

Un tribunale di Shanghai nel fine settimana ha pubblicato un elenco di “casi tipici di concorrenza sleale” che coinvolgono diverse importanti aziende tecnologiche cinesi, tra cui Alibaba, Tencent e il motore di ricerca Baidu, che è sceso del 3,8%.

Ma i casi di virus in aumento, in particolare della variante Delta altamente infettiva, hanno gettato un’ombra sulla maggior parte delle attività orientate al rischio e hanno incoraggiato i flussi verso i paradisi sicuri come il dollaro e lo yen giapponese.

“L’aumento dei nervi circa la variante delta Covid-19 sta minando le speranze di ripresa in tutta l’Asia-Pacifico… puoi scegliere il tuo veleno su quel fronte a livello globale, con anche Stati Uniti, Europa e Regno Unito che stanno sperimentando aumenti dei casi”, Jeffrey Halley, Senior Market Analyst, Asia Pacific, presso OANDA, ha scritto in una nota.

Il rand sudafricano è sceso dello 0,7% dopo le oscillazioni selvagge delle ultime sessioni, poiché la debole propensione al rischio ha esacerbato le preoccupazioni sulla violenza civile nel paese.

Le opzioni in dollari a un mese sul rand, un indicatore comune di volatilità, si sono aggirate appena sotto i massimi di tre mesi.

La lira turca era destinata a spezzare una striscia vincente di sei giorni. La valuta è stata tra le unità emergenti più performanti nelle ultime settimane con un rendimento del 19%, il più alto al mondo, e la prospettiva di una politica monetaria stabile a breve termine che attrae gli investitori.

Verranno esaminati i verbali della riunione della banca centrale della scorsa settimana per un’ulteriore affermazione di una politica stabile.

I mercati turchi saranno chiusi per il resto della settimana.

Il rublo russo è sceso dello 0,4%, seguendo un calo dei prezzi del petrolio dopo che l’OPEC+ ha raggiunto un accordo per aumentare l’offerta. I timori di un calo della domanda, a causa di un aumento dei casi di virus, hanno anche scosso i mercati petroliferi nelle ultime settimane.

Le valute dell’Europa centrale si sono ritirate nei confronti dell’euro e del dollaro.

Lascia un commento