Rivolte SA: si applica la forza maggiore?

Le aziende che subiscono interruzioni a causa dei recenti eventi in Sudafrica possono essere in grado di invocare clausole di forza maggiore nei contratti o la legge di impossibilità sopravvenuta, a seconda delle circostanze

Gli eventi degli ultimi giorni hanno provocato notevoli sconvolgimenti sociali e commerciali.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti per i dati di condivisione e unità fiduciaria, i nostri articoli premiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Di fronte a interruzioni in corso e future, il potenziale impatto sulla capacità di una parte di adempiere ai termini di un contratto può essere di vasta portata. Abbiamo evidenziato alcune questioni chiave relative ai contratti in questo momento, concentrandoci sulle clausole di forza maggiore e sulla dottrina di accompagnamento dell’impossibilità sopravvenuta. Se hai bisogno di una consulenza su misura per il tuo specifico contesto fattuale, non esitare a contattarci.

Come forse saprai, esistono clausole di forza maggiore per proteggere una parte di un contratto da un evento al di fuori del controllo di quella parte, che successivamente impedisce alla parte di adempiere ai propri obblighi contrattuali, senza alcuna colpa propria. La parte che invochi con successo la forza maggiore sarà liberata dai propri obblighi contrattuali, temporaneamente o permanentemente, ed eviterà qualsiasi responsabilità che possa sorgere in relazione all'”inadempimento”.

Sebbene sia corretto associare la forza maggiore ai disastri naturali, il concetto copre anche un’ampia gamma di eventi, tra cui rivolte pubbliche, scioperi, sabotaggi, crisi nazionali e, in alcuni casi, la dichiarazione dello stato di emergenza. È importante sottolineare che ogni clausola di forza maggiore è diversa e, sebbene alcune clausole siano più sostanziali di altre, è spesso prassi del settore includere eventi, come rivolte e scioperi pubblici, nell’elenco di ciò che costituirebbe un evento di forza maggiore in un contratto.

Se il presidente Cyril Ramaphosa dichiara lo stato di emergenza in risposta ai recenti disordini e saccheggi, ciò potrebbe costituire un motivo per dichiarare la forza maggiore o fare affidamento sulla dottrina della possibilità sopravvenuta, anche se una determinazione finale al riguardo dipenderebbe dal tuo contratto e se la dichiarazione ha o comporterà l’impossibilità di eseguire il contratto.

Se le recenti turbolenze hanno influito sulla tua incapacità di adempiere ai termini di un contratto, ti consigliamo di adottare le seguenti misure:

Passaggio 1: esamina la formulazione della clausola di forza maggiore nel tuo contratto per verificare se copre l’evento in questione – ad esempio, rivolte pubbliche;

Fase 2: accertamento dei fatti – la forza maggiore è disponibile solo se l’evento prescritto si è verificato e ha causato (o sta per causare) l’inadempimento in questione;

Fase 3: una parte che cerca di fare affidamento su una clausola di forza maggiore sarà probabilmente tenuta a dare tempestiva comunicazione all’altra parte; e

Passaggio 4: tieni presente qualsiasi esclusione elencata nel tuo contratto che potrebbe comportare l’evento non costituente forza maggiore ai sensi del contratto.

Qualsiasi dichiarazione di forza maggiore deve essere effettuata con attenzione, poiché una dichiarazione non valida può costituire un diniego del contratto in questione.

Se il tuo contratto non contiene una clausola di forza maggiore, il diritto comune fornisce protezione sotto forma di un concetto giuridico noto come impossibilità sopravvenuta. Questo concetto opera in modo simile alla forza maggiore e include qualsiasi evento imprevedibile con ragionevole previsione e inevitabile con ragionevole cura.

A seconda del contratto e dei fatti relativi a un dato caso, è probabile che i recenti disordini possano qualificarsi come un evento che costituisce impossibilità sopravvenuta, a condizione che l’esecuzione del contratto sia stata resa effettivamente e oggettivamente impossibile.

Webber Wentzel consiglia di richiedere una consulenza legale in una fase iniziale.

Michael Straeuli e Dominic Harris sono di Webber Wentzel

Lascia un commento