Senwes fornisce risultati annuali “knockout”

SIMONE MARRONE: sono ca proposito dei risultati di Senwes. Ho l’amministratore delegato Francois Strydom in linea con i risultati di fine aprile. Ricavi in ​​crescita del 57,5%, utile per azione in aumento del 72,3%, dividendo di 32 centesimi e dividendo straordinario di 26 centesimi.

Francois, apprezzo il tuo orario mattutino. Se guardiamo indietro all’ultimo anno per Senwes, ovviamente c’è stata la pandemia. Ma ci sono stati incendi, inondazioni, parassiti delle colture e tutto il resto – eppure risultati davvero clamorosi, suppongo aiutati in parte da quelli che sono stati anche raccolti record. Sospetto un ottimo sforzo da parte tua e della tua squadra.

FRANCOIS STRYDOM: Grazie, Simone. Sì. Sono molto impressionato. La prima cosa è ovviamente il cibo e le fibre……[0:54] catena del valore sono stati classificati come attività essenziali. Quindi abbiamo avuto la fortuna di essere aperti durante tutta la pandemia.

E poi c’è stata una tempesta quasi perfetta. Abbiamo fatto alcune acquisizioni negli ultimi quattro anni che sono andate molto bene e le condizioni ambientali, come hai detto, erano molto buone. E poi, dallo scorso anno, c’è stata questa corsa ai prezzi delle soft commodity, o anche delle hard commodity. Ed è appena andato avanti.

E poi, naturalmente, il tasso di interesse più basso. Il tasso di interesse dei produttori primari è sceso e questo è stato un sollievo di circa R6 miliardi dalla loro parte. Quindi un sacco di soldi disponibili sul mercato, e sicuramente quella parte della nostra base di clienti è molto rialzista.

SIMONE MARRONE: Questo dovrebbe continuare nell’anno in corso. Certamente, il comitato per la stima del raccolto sta cercando un raccolto di mais di oltre 60 milioni di tonnellate. I prezzi sono rimasti abbastanza elevati. È sfortunato che i tassi di interesse cambino per il resto di questo anno solare: un aspetto forte strong [forward] sicuramente ai prossimi sei mesi, se non all’intero anno fino ad aprile 2022.

FRANCOIS STRYDOM: Decisamente. Buone condizioni di pioggia sia in estate che in inverno, Simon. E se si guarda alle singole colture, mele e pere, agrumi – siamo nel bel mezzo della stagione delle esportazioni di agrumi – l’anno scorso sono stati esportati 145 milioni di cartoni e quest’anno 154 [million]. Quindi tra il 9% e il 15% in più su tutte le diverse materie prime, combinato con buoni prezzi poiché la Cina è uscita per prima dalla pandemia. Ora la domanda dalla Cina è enorme.

Come hai detto, buone condizioni climatiche andando in inverno. È stato davvero un inverno un po’ moderato e pensiamo che almeno per un altro anno queste condizioni dovrebbero durare ed essere favorevoli per le aziende di quella catena del valore.

SIMONE MARRONE: A guardarla, sembra che se la mia geografia del Sudafrica è corretta, il Limpopo è l’unica provincia in cui non sei rappresentato. Spero di non prendere in giro il mio insegnante di geografia.

FRANCOIS STRYDOM: No, hai ragione.

SIMONE MARRONE: Se guardo la tua offerta, è l’offerta completa. È finanza, è attrezzatura, è grano, trasporto, marketing di movimentazione; hai punti vendita al dettaglio, hai anche un’assicurazione. Sei davvero il servizio completo per una comunità di agricoltori/agricoltori.

FRANCOIS STRYDOM: Esatto: 360 gradi intorno agli agricoltori. Quindi sono tutti gli input, il canale di approvvigionamento di input, quindi è il canale di accesso al mercato. E, naturalmente, proprio nel mezzo c’è il servizio finanziario. Non siamo propriamente una banca, ma quello che facciamo è finanziare il nostro fatturato. Quindi significa che abbiamo un’offerta finanziaria molto consistente ma focalizzata sulla gestione delle attività del canale o delle attività del canale di accesso al mercato. È un’impresa che ha 112 anni e sicuramente molto ben consolidata nelle infrastrutture in tutto il paese.

SIMONE MARRONE: I tuoi punti vendita al dettaglio – hai anche dei grossisti – come stanno andando? Ho chiacchierato con alcuni dei tuoi concorrenti nello spazio, anche se forse un po’ più concentrati nel Western Cape. Certamente la vendita al dettaglio sta andando abbastanza bene, come sottolineeresti che sarebbe stata aperta, immagino, durante i più duri lockdown dello scorso anno.

FRANCOIS STRYDOM: Simon, per quella faccenda gennaio ha ripreso. È aumentato del 294% dall’utile operativo di 148 milioni di rand dell’anno scorso a 584 milioni di rand – il commercio all’ingrosso. C’è stato un bel po’ di consolidamento in quello spazio. Quindi eravamo ben radicati lì e, naturalmente, abbiamo beneficiato di quel consolidamento.

E poi la vendita al dettaglio. Sia le aziende di attrezzature che il commercio al dettaglio agricolo hanno davvero pompato e il business delle attrezzature agricole ha davvero spento le luci.

SIMONE MARRONE: Sono gli agricoltori che hanno buoni raccolti e vanno a procurarsi più attrezzature, aggiornandosi. Sta andando bene per gli agricoltori; fai il fieno perché ci saranno di nuovo tempi difficili.

Francois Strydom, CEO di Senwes, con i risultati dell’anno conclusosi ad aprile 2021, apprezzo l’orario mattutino.

Ascolta il podcast completo di MoneywebNOW di lunedì Qui.

Lascia un commento