Un finanziere britannico impegna R500m nel fondo immobiliare Divercity

Il gruppo CDC, l’istituto finanziario per lo sviluppo del Regno Unito e uno dei maggiori investitori d’impatto in Africa, ha impegnato 36 milioni di dollari (500 milioni di rand) al Divercity Urban Property Fund con sede a Johannesburg per lo sviluppo di 2.500 nuove unità residenziali a prezzi accessibili nei prossimi cinque anni.

Le nuove unità residenziali saranno costruite principalmente a Johannesburg, con il progetto che dovrebbe creare tra le 2 000 e le 4 000 costruzioni e posti di lavoro operativi permanenti.

Moneyweb Insider
INSIDERORO

Abbonati per l’accesso completo a tutti i nostri strumenti di dati di condivisione e di trust unitario, ai nostri articoli premiati e supporta il giornalismo di qualità nel processo.

Carel Kleynhans, CEO di Divercity, una piattaforma di alloggi a prezzi accessibili incentrata sulla rigenerazione delle città sudafricane, lunedì ha espresso fiducia che CDC aggiungerà un valore significativo all’obiettivo dei fondi di cambiare il volto degli alloggi in affitto a prezzi accessibili in Sud Africa e stabilirlo come una classe di attività investment grade.

“Sono un serio sostenitore finanziario per noi. Portano sul tavolo un’enorme quantità di competenze e il loro impegno finanziario per il business è prezioso per la nostra strategia di crescita”, ha detto Kleynhans a Moneyweb.

“L’azienda è ora adeguatamente capitalizzata per fornire altre 2 500 unità, che intendiamo impegnarci e annunciare ancora quest’anno. Quei soldi saranno in gran parte spesi entro la fine di quest’anno”.

Ulteriori investimenti

Kleynhans ha confermato che altri 180 milioni di rand sono stati impegnati dagli attuali azionisti di Divercity, che includono Atterbury Property Fund, Ithemba Group Investment, RMH Property e Nedbank Property Partners.

Leggere:

Ha detto che l’investimento del CDC ha coinciso con Ithemba Group Investments che ha venduto il suo gestore residenziale e immobiliare Ithemba Property a Divercity attraverso un processo di “internalizzazione”, con conseguente aumento della partecipazione di Ithemba in Divercity.

Futuregrowth Asset Management, che si concentra sullo sviluppo sociale e sugli investimenti per l’empowerment, ha anche preso una partecipazione diretta in Divercity attraverso un’operazione asset-for-share “come parte di questo round di finanziamento” ed è ora anche azionista di Divercity.

Kleynhans ha affermato che CDC ora ha una partecipazione di oltre il 26% in Divercity mentre Futuregrowth ha una partecipazione superiore al 10%.

Samir Abhyankar, MD e capo del private equity diretto presso CDC Group, ha affermato che con il rientro del finanziatore dello sviluppo come investitore azionario in Sud Africa, CDC è orgogliosa di aver collaborato con Atterbury e Ithemba per creare Divercity come leader a prezzi accessibili e piattaforma abitativa sostenibile in Sudafrica.

Leggere: Il progetto di mega proprietà di R6 miliardi di Atterbury apre le porte a Pretoria

“L’investimento aiuterà a promuovere la crescita inclusiva e a migliorare l’integrazione sociale ed economica nel paese… Il capitale paziente e l’esperienza di sviluppo di CDC possono aiutare ad accelerare la crescita, migliorare le condizioni di vita e sostenere i mezzi di sussistenza delle famiglie vulnerabili e a basso reddito”, ha aggiunto.

Colmare il divario

Ilaria Benucci, responsabile delle costruzioni e degli immobili del Gruppo CDC, ha affermato che la crescita della popolazione urbana e un contesto macroeconomico difficile richiedono investimenti pazienti e a lungo termine che aiuteranno a colmare il divario tra domanda e offerta nel mercato immobiliare sudafricano.

“Siamo lieti che il nostro investimento in Divercity supporterà lo sviluppatore nella fornitura di alloggi in affitto che soddisferanno le esigenze abitative dei gruppi nella fascia di reddito medio-basso”.

Benucci è fiducioso che l’investimento di CDC avrà un effetto sugli investitori commerciali e introdurrà maggiori investimenti nel settore immobiliare.

Kleynhans ha affermato che Divercity sta seriamente considerando due progetti greenfield a Johannesburg, ma non è libera di rivelare ulteriori dettagli su di essi in questa fase.

Ha detto che Divercity vuole raccogliere ulteriori fondi, aggiungendo che la domanda per il prodotto di Divercity “è insaziabile nel contesto sudafricano”.

“L’unico limite alla nostra crescita in questa fase è la disponibilità di capitale. Possiamo spendere i soldi il più velocemente possibile”, ha detto.

Leggere:

Il Sudafrica ha una carenza di alloggi stimata in 2,3 milioni di unità.

Kleynhans ha affermato che Divercity vede sicuramente la domanda per il suo prodotto a livello nazionale in tutte le principali aree metropolitane del Sud Africa e “alla fine si aspetta che il nostro portafoglio lo rifletta”.

“È una priorità per noi raddoppiare la dimensione del fondo nei prossimi due anni circa. Possediamo circa 7 000 appartamenti ora, ma vogliamo aggiungerli di nuovo nei prossimi due anni.

“Alcuni saranno Johannesburg, ma nei prossimi tre anni vogliamo sicuramente impegnarci anche in progetti al di fuori di Johannesburg”, ha aggiunto.

L’attuale portafoglio di 3 miliardi di R3 di Divercity comprende 6 500 unità e 90 000 m2 di superficie lorda affittabile commerciale e al dettaglio.

Le sue principali risorse includono:

  • Jewel City, un quartiere residenziale, educativo e commerciale a uso misto in uno dei pochi nodi pedonali del CBD di Johannesburg.

  • Towers Main, una torre di 30 piani composta da 518 appartamenti e 9.000 m2 degli uffici Absa.

Kleynhans ha affermato che Divercity è attualmente adeguatamente finanziato per impegnarsi in circa altri 1,5 miliardi di rand della sua pipeline di sviluppo.

Ma ha notato che Divercity ha più gasdotti garantiti rispetto ai fondi disponibili al momento per svilupparlo. Pertanto, il gruppo sta portando dei partner per sviluppare alcuni di questi progetti.

“Abbiamo una pipeline di sviluppo di 3,5 miliardi di rand, di cui una parte sarà finanziata da partner a livello di accordo al nostro fianco. Questo sarà sviluppato nei prossimi tre anni”, ha detto.

Ascolta l’intervista di Suren Naidoo con il co-fondatore di Atterbury Louis van der Watt sui suoi 25 anni di proprietà (o leggi la trascrizione Qui):

Lascia un commento