Una miniera d’oro sottovalutata che vale la pena dare un’occhiata più da vicino

Di tutti i cercatori d’oro elencati nella JSE, ho la sensazione che Pan African Resources plc sia semplicemente sottovalutata.

Perché? Probabilmente perché è relativamente piccolo. Tuttavia, la dimensione non è necessariamente correlata alla qualità, e il gold junior si posiziona bene anche contro i major.

Nonostante la sua modesta capitalizzazione di mercato di 7,5 miliardi di rand, l’ultima novità del gruppo aggiornamento operativo rivela che è riuscito a produrre 201 608 once d’oro nel suo anno finanziario 2021. Questo è un profilo di produzione migliore rispetto all’ultima produzione annualizzata di DRDGold nonostante DRD abbia una capitalizzazione di mercato di 12,8 miliardi di rand.

Forse più importante delle once redditizio once (qualcosa che l’industria mineraria sembra aver ricordato solo di recente).

All’ultima data riportata, Pan African Resources era il secondo produttore con il costo più basso della borsa locale (battuta solo da Gold Fields).

Nessuna sorpresa, ma le operazioni legacy di Sibanye-Stillwater sono le più costose per oncia prodotta.

MINATORI D’ORO QUOTATI DA JSE ULTIMA PRODUZIONE ANNUALIZZATA ULTIMO COSTO SOSTENIBILE ALL-IN (USD/OZ)
CAMPI D’ORO 2 164 000 once $ 1 078/oncia
RISORSE PANAFRICANE 201 608 once $ 252/oz
ANGLOGOLD ASHANTI 2 352 000 once $ 287/oz
DRDGOLD 177 732 once $ 343/oz
ARMONIA 1 499 032 once $ 416/oz
SIBANYE-STILLWATER (ORO) 997 568 once $ 606/oz

Fonte: vari rapporti aziendali

Per un po ‘di background, forse ascolta l’ultimo aggiornamento di Pan African Resources in questo Podcast MoneywebNOW.

I due punti salienti principali sono:

  • La produzione di oro FY21 è aumentata del 12,3% anno su anno; e
  • L’indebitamento netto senior si è sostanzialmente dimezzato (-45% anno su anno).

Ulteriori vantaggi

Oltre a ciò, Pan African Resources ha una serie di progetti che deridono le sue operazioni (come l’energia solare che dovrebbe essere operativa nel terzo trimestre di quest’anno) o espandono la sua produzione (come la sua transazione Mintails) – o che supportano le comunità in cui opera al di sopra e al di là dei minimi ambientali, sociali e di governance, come la sua Progetto Blu iniziativa (sta convertendo la terra in una moderna fattoria di mirtilli per fornire occupazione sostenibile alla comunità di Barberton).

Tutti positivi, tutti suscettibili di aggiungere valore in modo incrementale, e tutti – probabilmente – non apprezzati dal mercato.

Ascolta l’intervista di Simon Brown con Cobus Loots, CEO di Pan African Resources, in questo podcast MoneywebNOW (o leggi la trascrizione Qui):

A questa attrattiva si aggiunge la forte politica dei dividendi di Pan African Resources: oltre al FY18, ha costantemente pagato una parte generosa dei suoi profitti come dividendo agli azionisti e il management ha ribadito la sua intenzione di continuare a farlo.

La sua eccellente storia di dividendi stabilisce un punto di riferimento elevato rispetto al quale molti altri cercatori d’oro falliscono.

Più sottilmente, questo flusso di dividendi da Pan Africa Resources consente agli investitori di detenere ciò che è effettivamente un (dividendo) cedendo investimento in un’esposizione mirata al prezzo del rand-oro. C’è molto in quella frase, quindi lascia che lo scomponga nella mia conclusione:

Pan African Resources offre a un investitore nazionale la seguente esposizione:

  • Esposizione Rand-oro: Le sue entrate si ottengono vendendo oro al prezzo in dollari USA e convertendolo in rand. Quindi, ottieni sia il prezzo dell’oro e movimenti valutari (il cosiddetto “prezzo del rand-oro”) incorporati in questo flusso di entrate.
  • Esposizione orientata a questo prezzo del rand-oro: I suoi costi di gestione della miniera sono in gran parte fissi e non cambiano con le variazioni del prezzo del rand-oro. Pertanto, il gruppo ha una forte leva operativa; se il prezzo del rand-oro si alza, questo cambiamento scende alla linea di fondo creando un effetto leva sui suoi profitti. Pertanto, se il prezzo del rand-oro è più alto, Pan African Resources può superare di gran lunga questo movimento.
  • (dividendo) Rendimento del gioco rand-oro: Se comprassi un’oncia d’oro in Sud Africa, avresti un’esposizione uno a uno al prezzo del rand-oro. Detto questo, non importa per quanto tempo hai tenuto quell’oncia d’oro, l’avresti comunque solo avere un’oncia d’oro e non avrebbe guadagnato alcun interesse sul capitale investito. Pan African Resources paga dividendi dai suoi profitti; in questo modo ottieni l’esposizione (ad hoc) al rand-oro, ma anche guadagna un rendimento sul tuo capitale qui (immagina un conto bancario che offre l’esposizione del tuo capitale al rand-oro con un interessante tasso di interesse collegato!).

In conclusione, ho la sensazione che le risorse panafricane siano spesso sottovalutate e, onestamente, non credo che dovrebbe esserlo.

È un minatore d’oro junior di buona qualità con una forte gestione e l’ultimo aggiornamento operativo lo illustra ulteriormente.

Keith McLachlan è responsabile degli investimenti presso Gestione integrale delle risorse.

Detiene azioni in Pan African Resources.

I clienti di Integral Asset Management possono detenere azioni di Pan African Resources.

Lascia un commento